ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto storia dell arte

Masaccio (1401-1428): formazione a Firenze

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Masaccio (1401-l428): formazione a Firenze


Madonna con S. Anna Metterza: si tratta di una pala d’altare. Il dipinto rappresenta la Madonna in trono con il bambino e S. Anna madre di Maria messa come terzo personaggio circondati da 5 angeli. Masaccio realizzò la madonna con il bambino, mentre Masolino S. Anna. Il corpo della vergine assume una massiccia compattezza piramidale che viene reso attraverso i panneggi della veste.


Trinità: afresco. Collocato nella terza campata della navata della basilica fiorentina si S. Maria Novella. In primo piano in basso notiamo un sarcofago con uno scheletro che ci rammenta la transitorietà della vita. Sopra allo scheletro, inginocchiati, due anonimi committenti dietro alle quali si apre la cappella dipinta. Al suo interno vengono rappresentati in piedi di fianco alla croce la vergine e S. Giovanni. Cristo simbolicamente sorretto alle spalle da Dio padre che si colloca in terzo piano al vertice della piramide compositiva. Ciò che maggiormente colpisce in questo affresco è la monumentalità dei personaggi i cui mantelli individuano dei volumi estremamente precisi, quasi si trattasse di sculture a tuttotondo. Ha anche un significato simbolico poiché dalla morte(sarcofago) ci si eleva, grazie all’intercessione(Maria e S. Giovanni) e per mezzo della preghiera(i committenti) fino alla salvezza e alla definitiva sconfitta della morte stessa(trinità).è prospetticamente corretto.     









Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta