ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto storia dell arte

Realismo

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Realismo

Indirizzo stilistico che mira alla massima aderenza tra rappresentazione artistica e realtà oggettiva; l’opera d’arte deve apparire, secondo le intenzioni dell'autore, come fedele riproduzione del mondo reale, in consonanza con la percezione considerata più consueta e comune. Nel corso della storia dell’arte, tendenze alla rappresentazione realista si sono alternate periodicamente ad altri stili e impostazioni teoriche; ad esempio, intenti realistici sono stati individuati dagli studiosi nella ritrattistica romana di età imperiale, in certi momenti di rinnovamento formale del romanico, nell’opera di Giotto, e poi via via in artisti di epoche e paesi diversi, come Caravaggio (per il quale si parla più precisamente di naturalismo), Jan Vermeer, Jean-Baptiste-Siméon Chardin.In senso storico-critico, tuttavia, il termine 'realismo' è propriamente attribuito al movimento artistico nato in Francia intorno alla metà del XIX secolo, come reazione all'approccio fortemente soggettivo e idealistico del romanticismo.

Un imput all’impressionismo viene dato dall’invenzione della macchina fotografica, che riproduce il vero con obiettività.

L’800 è il secolo della rivoluzione industriale, si afferma la fede nella scienza e nel progresso e all’artista si aprono due vie diverse: aderire al metodo scientifico e indagare la realtà (conduce al realismo al naturalismo e al verismo) oppure rivendicare l’io individuale ogni supremazia e rifugiarsi nel sogno (simbolismo visionario).







Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta