ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto storia dell arte

SANDRA REGGIANI (matr.126386) p.75-111

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

SANDRA REGGIANI (matr.126386) p.75-l11

L’avvento dell’informazionalismo al volgere del millennio si associa a disuguaglianza ed esclusione sociale crescenti in tutto il mondo. In questo modulo del libro l’autore spiega le ragioni di questo fenomeno. Nel valutare le dinamiche sociali dell’informazionalismo, è necessario stabilire una distinzione tra it diversi processi di differenziazione sociale: da un lato, disuguaglianza, polarizzazione, povertà e miseria attengono tutte alla sfera delle relazioni di distribuzione/consumo o di appropriazione differenziale della ricchezza collettivamente prodotta. D’altra parte, individualizzazione del lavoro, ipersfruttamento dei lavoratori, esclusione sociale e integrazione perversa sono associati a quattro specifici processi legati ai rapporti di produzione.

Il divario nel prodotto pro capite che si registra tra i diversi paesi, è forse il tratto dominante della storia economica moderna, il rapporto tra il reddito pro capite del paese più ricco rispetto a quello più povero è aumentato di un fattore di sei, mentre la deviazione standard del pil pro capite è aumentata di un valore compreso tra il 60% e 100%. Tuttavia se è vero che le disparità nella distribuzione della ricchezza tra paesi continuano ad aumentare, le condizioni generali di vita medie della popolazione mondiale sono migliorate negli ultimi tre decenni.

LA DEUMANIZZAZIONE DELL’AFRICA

Negli ultimi decenni del XX secolo mentre in gran parte del mondo veniva formandosi un’economia globale assai  dinamica, l’africa subsahariana sperimentò un sostanziale peggioramento della sua posizione relativa al commercio internazionale, agli investimenti e ai consumi rispetto a tutte le altre aree del mondo, mentre il suo Pil pro capite diminuiva. In queste condizioni, la sopravvivenza di gran parte delle economie africane ha finito per dipendere dagli aiuti internazionali e dall’indebitamento con l’estero. Nel nostro tempo, la tecnologia, insieme alla capacità di impiegarla e adattarla è il fattore cruciale per dare vita e accedere alla ricchezza, al potere e alla conoscenza. L’africa non è solo l’area meno computerizzata al mondo ma mancano addirittura delle infrastrutture minime necessarie all’utilizzo del computer. Il sistema delle telecomunicazioni africano è ben poca cosa, se paragonato agli attuali standard mondiali. Basta pensare a Tokio o Manhattan che presenta più linee telefoniche di quante ce ne siano in tutta l’africa subsahariana.







Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta