ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto storia

Evoluzione dell'agricoltura dal II secolo a.C. alla crisi del III secolo d.C.



ricerca 1
ricerca 2
Seleziona una categoria

Evoluzione dell'agricoltura dal II secolo a.C. alla crisi del III secolo d.C.




Aspetti positivi

Aspetti negativi

Per. storico

Vittoria delle guerre puniche; espansione territoriale

Abbandono dei campi; proletariato urbano; ascesa del ceto dei cavalieri

II sec. a.C.

Lex agraria dei Gracchi; riforma dell'esercito di Caio Mario

Nascita del mercato degli schiavi

Fine II sec. a.C.

Guerra civile e dittatura di Silla; liste di proscrizione

nessuna evoluzione in campo agrario

Inizio I sec. a.C.

Pompeo; dittatura di Cesare; Augusto e nascita dell'impero

nessuna evoluzione in campo agrario

I sec. a.C.

Romanizzazione dei provinciales; aumento della massa lavoratrice



Richiesta di uomini per rafforzare l'esercito; diminuzione della massa lavoratrice; decentramento della produzione agricola.

I sec. d.C.

Abbondanza di terre incolte

Ricchezza dell'aristocrazia; nascita del latifondo con l'utilizzo degli schiavi; disoccupazione; diminuzione della produzione

Fine I sec. d.C.

Riforme senatorie e nascita del colonato; diminuzione della disoccupazione; benessere economico (beatissimum seculum)

Non ci sono aspetti negativi riguardanti l'evoluzione agraria

II sec. d.C.

Pressioni barbariche, pestilenze, brigantaggio; gli unici luoghi sicuri sono le città

Inizio III sec. d.C.

Non ci sono aspetti positivi riguardanti l'evoluzione agraria

Necessità di uomini per l'esercito; spopolamento delle camne; produzione agricola diminuita; inflazione e crisi economica

III sec. d.C.







Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta