ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto storia

Guerra dei Cent'anni

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Guerra dei Cent'anni


causata dalla rivendicazione da parte di Edoardo III d'Inghilterra del diritto alla corona di Francia (dove con Filippo VI i Valois si erano sostituiti al ramo diretto dei Capetingi, estintosi nel 1328), fu combattuta con qualche intervallo dal 1339 al 1453. La prima fase fu decisamente sfavorevole alla Francia, che vide distrutta la propria flotta nel 1340, subì una pesante sconfitta campale a Crécy (1346) e nel 1347 perse Calais. La nuova sconfitta di Poitiers (1356) e la prigionia del re Giovanni II portarono nel 1360 al trattato di Brétigny, per il quale la Francia cedeva all'Inghilterra Guienna, Poitou e Guascogna. Tra il 1364 e il 1380 Carlo V di Francia avrebbe tuttavia rioccupato i territori perduti a eccezione di Calais e Bordeaux. Nel 1415 Enrico V d'Inghilterra, chiamato in Francia dai borgognoni (in lotta con gli armagnacchi per i diritti di reggenza sotto Carlo VI, impazzito), aprì la seconda fase del conflitto battendo i Francesi ad Azincourt e giungendo sino a Parigi; con il trattato di Troyes (1420) Carlo VI disconosceva i diritti di successione del lio Carlo a favore di Enrico V, destinato a succedergli alla sua morte; la riscossa nazionale guidata da Giovanna d'Arco prima (liberazione di Orléans nel 1429) e quindi il distacco del duca di Borgogna dall'alleanza con l'Inghilterra (trattato di Arras, 1435) permisero tuttavia a Carlo di farsi incoronare re (1429) e liberare il Paese. La guerra ebbe fine nel 1453, senza un trattato di pace e con i possedimenti continentali inglesi ridotti alla sola Calais.








Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta