ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto storia

LA CRISI DEL XIV SEC. E LA DECADENZA DEL PAPATO E DELL’IMPERO - La «peste nera» e il crollo dell’economia Europea, I motivi di protesta e la crisi del

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

LA CRISI DEL XIV SEC. E LA DECADENZA DEL PAPATO E DELL’IMPERO

La «peste nera» e il crollo dell’economia Europea

Alla fine del 200 si ebbe un brusco arresto dello sviluppo economico e di rinascita culturale.

Le cause furono, carestie e le epidemie di peste che causarono un calo demografico, nel 1348 ci fu la peste nera che decimo 1/3 della popolazione europea. Il calo demografico produsse la diminuzione della domanda di prodotti agricoli, la flessione dei commerci e la crisi delle manifatture urbane , tutto ciò causò l’abbandono delle terre coltivate la decadenza delle fiere e dei mercati e il crollo delle banche.


I motivi di protesta e la crisi del feudalismo nelle camne

In seguito alle crisi economiche ci furono rivolte dei ceti più poveri sia in camna e sia in città.

Questi furono ridotti in miseria perché privati dei diritti consuetudinari e costretti a sopportare l’aumento delle tasse.

Tra gli effetti positivi della crisi economica ci furono i rialzi dei salari in città e la stipula di contratti agrari più favorevoli ai contadini.

In Italia si diffuse il contratto della mezzadria che migliorò il tenore di vita dei contadini, molti di essi seppero addirittura diventare privati diventando anche piccoli o medi proprietari.


Il pontificato di Bonifacio VIII

Nel 1294 salì al papato Pietro da Morrone con il nome ci Celestino V però si ritirò dopo pochi mesi di pontificato. Dopo di lui salì al trono Bonifacio VIII che intraprese una politica teologica per riaffermare il potere della chiesa. Per prima cosa ristabilì  il proprio potere nello stato pontificio riducendo all’obbedienza le famiglie guidate dai colonna, poi indisse i 1° giubileo.


Lo scontro tra Francia e il Papato: inizia la cattività avignonese

L’elezione di Filippo il bello IV ruppe la secolare alleanza tra la Francia e il papato.

Il conflitto di potere tra Filippo IV e Bonifacio VIII vide quest’ultimo sconfitto, il conflitto esplose nel 1296 quando il re impose ai vescovi di are tributi e, riesplose, nel 1301 quando fece arrestare un vescovo francese aveva rifiutato di are i tributi. A nulla valsero le contromosse del papa per far riaffermare la propria superiorità , infatti venne arrestato dal re. Dopo la morte di Bonifacio VIII

E quella del suo successore fu eletto papa, Clemente V che sposto la residenza ad Avignone.






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta