ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto storia

OLOCAUSTO



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

OLOCAUSTO

Con il termine olocausto si intende la sistematica uccisione di sei milioni di ebrei da parte del regime nazista durante la seconda guerra mondiale. Sebbene gli ebrei siano stati le principali vittime del genocidio perpetrato dai nazisti e dai loro collaboratori ,centinaia di migliaia di zingari e almeno 250,000 persone considerate disabili fisicamente o mentalmente trovarono la morte per mano dei nazisti. Durante la guerra milioni di persone innocenti furono perseguitate ed assassinate: più di tre milioni di prigionieri di guerra sovietici, due milioni di polacchi, migliaia di dissidenti politici :comunisti, socialisti, sindacalisti . I fatti collegati all’Olocausto possono essere suddivisi in due fasi:



I - 1933-l939

Il 30 Gennaio 1933 Adolf Hitler fu nominato Cancelliere dal presidente Hindenburg che sperava che Hitler sarebbe stato in grado di guidare la Germania nel periodo di grave crisi economica e sociale che si era intensificata dopo il crollo di Wall Street .Una volta giunto al potere Hitler pose fine al sistema democratico eliminando nel giro di pochissimo tempo le libertà civili e creando al medesimo tempo oltre alla polizia segreta, forze paramilitari al suo servizio: le SA e le SS , che arrestarono e eliminarono i leaders dei partiti d’opposizione.Nel Marzo 1933 il Reichstag concesse a Hitler pieni poteri.Fin dall’inizio del suo cancellierato Hitler mise in atto la sua politica razziale. Egli era convinto della superiorità della razza ariana e riteneva ebrei, zingari ed handiccapati come appartenenti ad una razza inferiore.L’odio razziale dei nazisti fu violentissimo nei confronti degli Ebrei , che in Germania erano l’uno per cento della popolazione.Nel 1935 vennero emanate le leggi di Norimberga che privarono gli Ebrei di gran parte dei diritti, tra il 1937 e il 1939 vennero emanate nuove leggi allo scopo di segregare ancora di più gli ebrei e di isolarli dal resto della popolazione: agli ebrei era vietato frequentare le scuole pubbliche, andare a teatro o al cinema, risiedere in alcune parti delle città. Fu iniziata anche una camna volta a bandire gli ebrei dal mondo degli affari :molti ebrei furono costretti a vendere le proprie attività a prezzi irrisori.Nel Novembre del 1938 i nazisti organizzarono un pogrom su vasta scala :durante la nota come' notte dei cristalli' molte sinagoghe vennero bruciate, così come case e negozi di proprietà degli ebrei.Immediatamente dopo la presa del potere i nazisti organizzarono campi di concentramento dove rinchiusero tutti gli oppositori politici , gli omosessuali, i testimoni di Geova; dopo la notte dei Cristalli furono deportati a Dachau 30,000 ebrei.Tra il 1933 e il 1939 metà degli ebrei tedeschi lasciarono la Germania così come i due terzi degli ebrei austriaci.

II - 1939-45

Il 1 settembre 1939 la Germania invase la Polonia e ebbe inizio la seconda guerra mondiale .In un mese l’esercito polacco fu sconfitto e i tedeschi iniziarono a distruggere la Polonia e la sua cultura. Migliaia di polacchi furono imprigionati in campi di concentramento.In questo stesso periodo Hitler diede inizio al progetto eutanasia .ossia l’uccisione, in centri appositi di tutti gli indesiderabili: per la prima volta vennero usate camere a gas.In seguito a proteste da parte dell’opinione pubblica il progetto fu sospeso , in realtà il massacro continuò in gran secreto.L’esperienza maturata durante l’attuazione del progetto eutanasia sarà in seguito usata per la realizzazione della 'soluzione finale 'La guerra proseguiva con spettacolari vittorie per l’esercito tedesco che divenne padrone di gran parte d'Europa. Nel 1941 Hiler invase l’ Unione Sovietica: nei mesi che seguirono l’avanzata tedesca, ebrei, esponenti politici, zingari vennero uccisi in mediante fucilazioni di massa.La maggioranza delle vittime furono ebrei. L’opera sistematica di massacro era compiuta dagli EINSATZGRUPPEN ,unità mobili che seguivano nelle retrovie l’esercito regolare .Il più famoso dei massacri compiuti dagli Einsatzgruppen avvenne a Babi Yar, vicino a Kiev dove all’incirca 33;000 persone, per lo più ebrei, vennero uccisiLa guerra modificò anche il sistema concentrazionario creato dai nazisti :nuovi campi vennero allestiti per far fronte ai numerosissimi prigionieri che da ogni parte d’Europa venivano mandati ad est.In Polonia furono allestiti quasi subito ghetti per gli ebrei, che vennero così immediatamente separati dal resto della popolazione. Nei ghetti della Polonia vennero inviati ben presto tutti gli ebrei che risiedevano in Europa, come primo passo verso la soluzione finale.Nei ghetti in cui erano dominanti la fame, la miseria e le malattie trovarono la morte decine di migliaia di persone. Nei ghetti gli Ebrei si sforzarono di mantenere una parvenza di vita civile.Nel 1942 i nazisti trasferirono gli abitanti dei ghetti nei campi della morte che erano forniti di camere a gas. Ebbe così inizio la fase finale della soluzione finale, decisa in una conferenza svoltasi a Wansee vicino a Berlino a cui parteciparono i più alti esponenti del Terzo Reich.I sei campi della morte erano tutti situati in Polonia vicino alla ferrovia e in zone semi rurali:Belzec, sobibor, Treblinka, Chelmno, e AuschwitzBirkenau.Pochissimi di coloro che vennero deportati a Belzec, Sobibor, Treblinka , Chelmno sopravvissero perché le vittime, in maggioranza ebrei, vennero uccise immediatamente al loro arrivo. Tali campi operarono a pieno ritmo fino al 1943.Auschwitz- Birkenau divenne il più grande campo di sterminio nazista: più di un milione e mezzo di persone vi vennero sterminate. Bisogna ricordare che Auschwitz con i suoi numerosi sottocampi ,era anche in campo di lavoro; Majdanek aveva la stessa struttura :era nello stesso tempo campo di lavoro e di sterminio.L’annientamento delle vittime seguiva uno schema fisso in tutti i campi :le vittime arrivavano dopo estenuanti viaggi in carri bestiame, all’arrivo le SS separavano gli uomini dalle donne . I prigionieri erano poi costretti a spogliarsi e a consegnare tutti gli oggetti di valore. Nudi venivano spinti nelle camere a gas, che avevano l’aspetto rassicurante di stanze per la doccia. Dopo che le porte venivano chiuse ermeticamente le SS introducevano o monossido di carbonio o Zyklon B e in pochi minuti le vittime erano morte, Una esigua minoranza di vittime veniva selezionata per lavorare nel campo o nelle fabbriche vicine .I tedeschi poterono portare avanti il loro piano di sterminio grazie all’aiuto di molti collaboratori nei territori da loro occupati e grazie all’indifferenza di molti che videro e non fecero nulla.Tuttavia si sono verificati anche molti atti di coraggio :grazie all’aiuto di 'gentili' molti ebrei riuscirono a sfuggire ai tedeschi.(Esemplare in questo senso è l’aiuto che i cittadini danesi diedero ai loro ebrei )Nei ghetti come nei campi esistevano cellule di Resistenza che cercarono di alleviare le sofferenze degli ebrei.Nel 1944 ,come conseguenza dell’avvicinarsi del fronte russo, i Tedeschi iniziarono ad evacuare i campi, trasferendo i prigionieri sempre più ad Ovest, dando il via alle cosiddette 'marce della morte' durante le quali morirono migliaia di prigionieri.In tal modo , evitando che i prigionieri venissero liberati dalle truppe alleate ,i nazisti cercavano di coprire i loro crimini.Durante gli ultimi giorni della guerra tutti i campi di concentramento, anche quelli che non erano stati creati per lo sterminio, come Bergen Belsen diventarono trappole di morte per migliaia di prigionieri a causa delle terribili condizioni di sovraffollamento, malnutrizione ed epidemie.Nel Maggio 1945 la Germania nazista si arrese, le SS fuggirono e abbandonarono i campi.Le truppe alleate si trovarono così di fronte a scenari di orrore e di morte difficilmente descrivibili.












Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta