ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto tecnica

Classificazione dei materiali da costruzione - ROCCE ERUTTIVE O IGNEE



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Classificazione dei materiali da costruzione

Pietre naturali

Rocce eruttive, metamorfiche e sedimentarie

Materiali artificiali

Laterizi, vetri e prodotti ceramici

Materiali eleganti

AEREI: calce, gesso IDRAULICI: cementi, calce idraulica

Altri materiali

Legno, metalli, plastiche ecc .









Classificazione delle rocce



Le rocce possono essere classificate in:

ROCCE ERUTTIVE O IGNEE. Derivano dalla solidificazione dei magmi vulcanici avvenuti sia all’interno che all’esterno della crosta terrestre.

ROCCE SEDIMENTARIE. Formate in seguito al lento deposito di sabbie, ciottoli,resti organici cementati tra loro . .

ROCCE METAMORFICHE. Si sono formate in seguito a profonde trasformazioni sia delle rocce eruttive sia di quelle sedimentarie.


ROCCE ERUTTIVE O IGNEE


Graniti. Sono rocce composte da diversi colori: bianco, grigio,nero,rosa,rosso,verde. Sono durissimi e possono essere levigati e lucidati; sono impiegati per pavimentazioni,rivestimenti,scalinate,bordi di marciapiedi.


Porfidi.sono molto compatte, dure e resistenti. Sono impiegati per pavimentazioni stradali le varietà più pregiate sono usate come pietra monumentale.


Basalti.Derivano da eruzioni vulcaniche sono pesanti e di colore scuro. Vengono adoperati come pietra da costruzione e per pavimentazioni stradali.






LATERIZI E PRODOTTI CERAMICI


Con il termine laterizi si intendono i mattoni e le tegole.

Sono materiali artificiali ottenuti per cottura dell’ argilla comune, derivata dal disfacimento delle rocce.


CLASSIFICAIONE DEI LATERIZI


I laterizi si posono dividere in:

Laterizi per struttura verticali: muri pieni, semipieni, forati.

Laterizi per coperture: tegole piane o marsigliesi, embrici, coppi . .

Laterizi per pavimentazioni e rivestimenti: piastrelle.

Laterizi speciali: per cornici, ornamentali e recinzioni.

I prodotti ceramoci sono ottenuti per foggiatura di materie plastiche(argilla, caolino), con l’aggiunta di materiali sgrassanti, di materiali fondenti, di coloranti minerali: tutte queste materie vengono impastate e poi cotte.


CLASSIFICAZIONE DEI PRODOTTI CERAMICI


I prodotti ceramici si suddividono in:

Ceramiche a pasta porosa,

Ceramiche a pasta compatta.


CERAMICHE A PASTA POROSA

Denominazione

colore

durezza

impieghi

terracotte

Rosso,giallo,grigio

Pasta tenera

Tubi,vasellame .

stoviglie

Rosso,giallo

Pasta tenera

Pentole,tegami .

maioliche

Rosso,giallo,grigio



Pasta tenera

Piatti,vasellame

Terraglie tenere

bianco

Pasta tenera

Lavabi,piastrelle .

Terraglie forti

bianco

Pasta compatta

Vasellame,servizi da tavola .


Materiali da costruzione



I materiali da costruzione sono tutti i materiali naturali e artificiali, più usati nell’edilizia e nelle grandi opere d’ingegneria civile (strade, ponti, dighe, gallerie . ).

Alcuni, come le pietre, i laterizi, il legno, il vetro . ., sono usati da moltissimo tempo; altri, come il cemento e l’acciaio, sono stati introdotti dall’uomo nell’ultimo secolo.

Negli ultimi decenni si sono diffuse anche le materie plastiche.

Le pietre e le rocce sono materie prime presenti in abbondanza sulla Terra, le prime sono usate allo stato naturale come i marmi oppure vengono lavorati artificialmente come i vetri.



LE PIETRE NATURALI



Le pietre naturali sono rappresentate da vari tipi di rocce.

Per millenni hanno costituito il materiale fondamentale nelle costruzioni, oggi, le pietre sono state sostituite da materiali artificiali: l’uso delle pietre naturali è ormai limitato ai rivestimenti e alle pavimentazioni. Altre rocce vengono usate per la preparazione dei laterizi e dei leganti.

Le sabbie, le ghiaie e il pietrisco sono materiali per la fabbricazione di conglomerati artificiali.

Le rocce naturali si estraggono dalle cave per mezzo di cariche esplosive o tagliandole con il filo elicoidale. Il valore dipende dall’aspetto, dalla lavorabilità, dalla resistenza meccanica e dalla resistenza agli agenti atmosferici.



L’estrazione del marmo dalle cave avviene per mezzo del filo elicoidale, tagliando i blocchi come una sega.


Ardesie.Pietre di colore variabile dal grigio, al verde, al nero; sono impiegate per la copertura di tetti e per rivestimento di muri.


Gneiss.Hanno una composizione simile a quella dei graniti da cui derivano. Il colore è bianco-grigiastro; si usano per coperture, per lastricare strade e come blocchi da costruzione (beole, serizzi).



ROCCE SEDIMENTARIE


Argille.Sono la materia prima per la fabbricazione dei mattoni, tegole, ceramiche . .

Il suo componente fondamentale è il caolino, impiegato nelle ceramiche più pregiate. Le impurità sono costituite da ossidi di ferro che conferiscono il colore rossastro.


Calcari e marne.Sono impiegate nella produzione delle calci idrauliche e dei cementi.


Ghiaie, pietrisco, sabbie.Costituiscono i materiali più inerti usati in edilizia per la preparazione delle malte, del calcestruzzo, del cemento armato . .

Derivano da rocce che si sono disgregate a frantumate. Le ghiaie hanno elementi a forma arrotondata, perché sono trascinate dalle acque correnti.

Il pietrisco e le sabbie sono formati da elementi a spigoli vivi, possono esseri ottenuti artificialmente frantumando rocce dure e compatte.


Arenarie.Sono belle pietre compatte di natura sedimentaria.

La pietra serena è un arenaria di colore grigio-azzurro usata nell’architettura rinascimentale.


Travertini.Sono pietre calcaree semi-compatte. Il colore varia dal giallo fini al grigio. Sono usati come materiale da rivestimento esterno perché resistono bene agli agenti atmosferici.


Alabastri.Esistono due specie di alabastri. Uno è a composizione calcarea ed è detto alabastro calcareo il suo colore varia dal giallo al verde al rosso è trasparente e si può tagliare in lastre molto sottili. L’alabastro gessoso non è adatto per costruzioni, ma viene lavorato per ricavarne oggetti ornamentali. È trasparente e di colore bianco latteo, ma può essere colorato artificialmente.


Pozzolane.Sono rocce vulcaniche trasformate, nella produzione di cemento pozzolanico.


ROCCE METAMORFICHE


Marmi.Sono pietre calcaree con struttura cristallina. Hanno splendidi colori e venature: il loro colore varia da un bianco candido fino ai toni più accesi del giallo, del rosso, del verde, dell’azzurro, del viola, del nero; possono essere lucidati e levigati. Le varietà sono numerose: il marmo bianco statuario, pregiatissimo, il bianco comune, il botticino, il giallo di Siena, il bardiglio azzurro, il rosso di Levanto, il verde Polcevera, il nero di Varenna.








Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta