ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto tecnologia meccanica

Lavorazione CHIMICA - Tranciatura Chimica - Fresatura Chimica

ricerca 1
ricerca 2

Lavorazione CHIMICA


- Taglio

- Finitura (piccoli strati di materiale)

- Fresatura (Alleggerimento)


Le lavorazioni chimiche (CHM), permettono di asportare in maniera controllata (atomo per atomo), il metallo dalla superficie di un pezzo mediante l'attacco diretto di soluzioni chimiche capaci di dissolvere il materiale in lavorazione.

Le principali lavorazioni sono:

a: tranciatura chimica

b: fresatura chimica

In entrambe, il pezzo, viene spruzzato o immerso (a seconda delle dimensioni) con una soluzione capace di convertire il metallo in un sale metallico che viene allontanato mediante il continuo rinnovo della soluzione reagente;

la composizione e la concentrazione della soluzione, sono scelte in modo che la velocitÓ di asportazione sia di circa 0,02 mm/min

Per poter attaccare il materiale solo in alcune zone, occorre proteggere le parti che non devono essere lavorate, con un materiale chimicamente inerte come neoprene, plastica vinilica, emulsioni fotosensibili ecc.


Materiale

Soluzione

VelocitÓ

[mm/min]

RugositÓ

[μm]

Alluminio

NaOH - NaCl



Acciaio

HNO3 - HCl



Rame

HNO3 - NH4OH





Titanio

HF




Tranciatura Chimica


E' impiegata per produrre particolari metallici sottili:

- Pulizia accurata di ogni traccia di sporco, grasso o ruggine;

- Ricopertura del pezzo con emulsione fotosensibile e successiva polimerizzazione mediante esposizione a raggi UV (in precedenza si Ŕ ricoperto il film con un'immagine opaca della tranciatura da effettuare, per proteggerla dai raggi);

- Essiccazione in forno;

- Attacco chimico.


Vantaggi:

- I lamierini molto sottili (qualche decimo di mm) possono essere lavorati senza distorsioni;

- La lavorazione non lascia bave;

- Possono essere lavorati materiali duri e fragili;

- Costo di attrezzature e impianto, ridotto;

- La modifica dei progetti non richiede grandi spese;





Fresatura Chimica


La fresatura chimica, Ŕ un processo di attacco chimico controllato, in cui il metallo, viene asportato in modo da produrre ure complesse, particolari alleggeriti, lamiere a spessore variabile.

Questo procedimento ha avuto grande sviluppo nell'industria aeronautica, applicata essenzialmente alle leghe d'alluminio.

Il processo, relativamente semplice, consiste nella pulizia accurata (decagio), della lamiera o del pezzo da attaccare; si procede poi a mascherare le aree che non devono essere lavorate con pellicole resistenti all'attacco chimico.

Il pezzo viene poi immerso in una soluzione alcalina calda, dove il materiale viene eroso nelle aree non protette.

Il particolare viene poi risciacquato e successivamente viene rimossa la mascheratura




Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta