ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto economia

FINANZA STRAODINARIA E IL DEBITO PUBBLICO - Gli elementi della finanza straordinaria

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

 FINANZA STRAODINARIA E IL DEBITO PUBBLICO

Gli elementi della finanza straordinaria

La finanza straordinaria, fa riferimento a tutte quelle attività poste in essere dallo stato per situazioni eccezionali per fare in modo che lo stato abbia la capacità di provvedere al amento di queste uscite straordinarie dovrà fare in modo che nelle casse dello stato entrino delle entrate straordinarie.

Negli ultimi anni le entrate straordinarie non servivano più per finanziare le uscite straordinarie  ma per finanziare anche quelle ordinarie, in quanto le entrate ordinarie non erano sufficienti.

Da qui se ne deduce che c’è stata un’applicazione errata della finanza keynesiana, in quanto tra gli ani 70-80 si susseguirono cronici deficit di bilancio, non solo nei momenti di depressione, infatti per far fronte alle spese ordinarie lo stato ha fatto abituale ricorso ai prestiti pubblici.

Le principali entrate straordinarie sono:



  • L’emissione di moneta legale;
  • Le vendita di beni patrimoniali dello Stato;
  • L’imposta straordinaria;
  • I prestiti pubblici.

L’emissione di moneta

Un importante strumento della finanza straordinaria è costituito dall’emissione di moneta legale.

In Italia l’emissione di moneta legale può avvenire in due modi:

  1. canale diretto: attuato dalla  Zecca di stato -> per la coniazione di monete metalliche.
  2. canale indiretto: costituito dall’emissione di moneta cartacea da parte della banca d’Italia.

L‘emissione di moneta assicura all’economia una liquidità necessaria, ma genera un debito dello stato nei confronti dei possessori di moneta.

La vendita di beni patrimoniali dello stato

La vendita i beni patrimoniali dello stato consiste nella vendita di aziende  statali, pubbliche, a dei privati, con un duplice scopo: quello di alleggerire lo stato dai oneri finanziari, e quello di far entrare straordinariamente liquidità nelle casse dello stato.

L’imposta straordinaria

Si ricorre spesso all’imposta straordinaria per la sua natura temporanea, può avvenire secondo due modalità:

  1. introduzione di una nuova imposta;
  2. inasprimento momentaneo di un’imposta già esistente, questo metodo evita le spese di accertamento,consente di prevedere con maggiore approssimazione il gettito supplementare,verrebbe accettato con minore ostilità dai contribuenti.




I prestiti pubblici

Si tratta di uno scambio fra lo stato italiano e i possessori di moneta, lo stato vende titoli del debito pubblico in cambio di moneta.

Si tratta di uno scambio fra un bene presente e uno futuro.

I prestiti possono essere classificati secondo diverse classificazioni:

  1. in relazione al luogo in cui il prestito è stato sottoscritto, ciò vuol dire che se il titolo è stato sottoscritto per esempio in Italia e il titolo è italiano, il prestito sarà interno, se sottoscritto all’esterno del paese il prestito sarà estero.
  2. in relazione alle modalità di sottoscrizione, possono essere patriottici quando si fa appello al legame tra il sottoscrittore e il suo paese, forzosi quando vengono prelevati coattivamente dallo stato in relazione al patrimonio del contribuente, infine gli ordinari, che sono quei prestiti fatti volontariamente dal contribuente allo stato.
  3. secondo il sistema di emissione possono essere a emissione diretta quando lo stato colloca direttamente i titoli presso i sottoscrittori, a emissione indiretta, quando lo stato si serve di intermediari, e a emissione mista.
  4. secondo il metodo di emissione e possono essere sotto la pari o alla pari, le prime vengono ate meno rispetto al loro valore nominale, mentre le seconde uguali al loro valore nominale.
  5. riguardo al modo di trasferimento, possono essere al portatore, o nominativi.






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta