ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto storia

LA RIVOLUZIONE RUSSA

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

LA RIVOLUZIONE RUSSA

1905: RIVOLUZIONE RUSSA CAUSE : 1. CRISI ECONOMICA (disumane condizioni di vita)

2. CONFLITTI SOCIALI (per la questione della terra)

3. GUERRA COL PACIFICO (perdite e crisi per

risolvere la questione interna con un conflitto



rapido e vincente)

SOCIETA' RUSSA: 1. Nobiltà, alta burocrazia, caste militari>

appoggiano lo zar

2. Popolo sfruttato

3. Borghesia malcontenta perchè il regime

ostacola il progresso

      evoluzione industriale

guidata dallo Stato, quindi il

potere è centralizzato a favore

della nobiltà e non del popolo

4. Partito Socialdemocratico:

Menscevichi (riformisti)

       Bolscevichi : Lenin, rivoluzione armata, violenta > linea rivoluzionaria che vuole instaurare una politica riformatrice finalizzata a risolvere la questione della terra.

Si tentò una riforma agraria ma i pccoli poprietari, privi di mezzi economici, non riuscirono a sfruttare i terreni loro assegnati e dovettero cederli ai contadini più ricchi; si favorirono sostanzialmente i contadini agiati, inoltre le grandi città non erano in grado di ospitare tutti i contadini inurbati (disoccupazione e conflitti sociali).

Le forze armate si allearono alla rivoluzione e si assistette alla formazione dei SOVIET dei lavoratori (1904) i quali dimostrarono che la classe operaria poteva esere una nuova avanguardia di una rivoluzione socialista.

1917: RIVOLUZIONE a Pietrogrado > operai + esercito > crollo del regime

DOPPIO POTERE SOVIET (hanno compiti organizzati e di controllo

del parlamento e sono appoggiati dagli operai

DUMA = Parlamento moderato (con rappresentanti

della borghesia e dell'esercito optano per

cambiamenti con riforme).

1 GOVERNO LIBERAL-PARLAMENTARE

Con predominio della borghesia

Continua la guerra (legale ma privo di potere reale)

Tentativi insurrezionali da parte dei Bolscevichi con

misure repressive del parlamento.

2 GOVERNO DI KERENSKIJ: Possibilità di realizzazione del programma rivoluzionario di Lenin (La tesi d'Aprile)

      Fine della guerra

      Rivoluzione armata > nessun appoggio al Governo

      Assoluto potere dei SOVIET > riforma agraria

      Creare una nuova internazionale




GOVERNO RIVOLUZIONARIO DI LENIN :

1917 : prime disposizioni > i 'decreti di Novembre' per:

una pace sicura

Sopprimere le grandi proprietà mediante sia la

nazionalizzazione della terra, sia la spartizione

della terra tra contadini

Riconoscere l'uguaglianza di tutti i popoli russi

CONTINUA ALL'INTERNO LA GUERRA CIVILE > Intervento degli alleati (Francia, Inghilterra, America, Giappone, Italia ) alle armate bianche (Menscevichi), accerchiando le armate rosse (a favore di una rivoluzione permanente)

1918-l920 > COMUNISMO DI GUERRA: drastiche misure nazionali (requisizione prodoti agricoli, monopolio del grano..) > tensione e malcontento (es.:insurrezione dei marinai)

1919: PARTITO BOLSCEVICO: diventato partito comunista diede vita alla 3 intenazionale.

STATO BOLSCEVICO: Potere nelle mani del partito bolscevico (unico partito

che si confuse con lo Stato

      Soffocamento di ogni voce rivoluzionaria con eliminazione dei sindacati operai

      Provvedimenti economici (requisizione integrale dei racconti)

1922; Lo stato si chiamò UNIONE DELLE REPUBBLICHE SOCIALISTE SOVIETICHE (U.R.S.S.)

      Lotta contro la chiesa

      Riforme sociali

      Formazione della gioventù con insegnamento della dottrina Marxista

      Nuova politica economica (economia mista)

      N.E.P.> parziale liberalizzazione delle attività economiche (iniziatica privata)

      Legame con le industrie straniere

       Rapporti diplomatici con paesi capitalisti > sollevamento della crisi in prospettiva di uno sviluppo economico.






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta