ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto diritto

Il XIX secolo - Le guerre mondiali -L’allargamento dell’unione europea -Le politiche comunitarie

Il XIX secolo - Le guerre mondiali -L’allargamento dell’unione europea -Le politiche comunitarie


Scrivere la parola
Seleziona una categoria

L’Unione Europea (UE)



Le origini storiche



a)       Il XX secolo ha segnato l’inizio di un’era volta a favorire i processi di integrazione e cooperazione pensando che si potesse stabilire una realtà di pace. La fondazione della comunità europea ha avuto particolare rilievo per questi processi.

b)        Il XIX secolo

I)    Dall’800 ci furono proposte di federalismo europeo. Il francese Saint Simon in una pubblicazione del 1814sostenne l’idea di istituire un Parlamento europeo a Strasburgo ove venivano rappresentati tutti gli Stati dell’Europa. Giuseppe Mazzini fondò nel 1834 in Svizzera la Giovine Europa che contribuì a diffondere il senso di unità europea. Carlo Cattaneo (1801-l869) disegnò un quadro di integrazione europea.

c)        Le guerre mondiali

I)    All’inizio del XX secolo l’Europa era la centralità mondiale, ma prevalsero le rivalità fra gli Stati che diedero inizio alla I e alla II guerra mondiale. Nel periodo tra le due guerre l’Europa ebbe momenti di seria difficoltà legati all’inflazione, alla disoccupazione e alla ricostruzione. Esplosero così le ideologie totalitarie: nazismo tedesco, fascismo italiano, franchismo snolo. I contributi positivi era in particolare il progetto di federazione europea elaborato da Altiero Spinelli (1907-l986) nel 1941 che prese il nome di Manifesto di Ventotene. Questo progetto prevedeva la costruzione di un potere democratico che eliminasse la tensione fra gli Stati. Il Manifesto Ventotene difendeva l’idea di un avvicinamento sociale, economico e religioso, un miglioramento delle condizioni di vita soprattutto quella lavorativa

d)       La ricostruzione

I)    Alla fine della II guerra mondiale l’Europa si ritrovò divisa in 2 blocchi: quella occidentale (NATO influenza americana), quella orientale (influenza sovietica). Dopo la II guerra mondiale iniziò la ricostruzione sia degli edificii che dell’economia. Le idee del Manifesto di Ventotene furono riprese dal francese Jean Monnet che era convinto che gli stati dell’europa fossero troppo piccoli per garantire il benessere e il progresso adeguato ai cittadini ed era necessaria una federazione tra essi. Nel maggio 1950 il Ministro degli Esteri francese Robert Schuman elaborò con Jean Monnet un progetto che serviva per mettere in comune le risorse di carbone e acciaio. Il 18 aprile 1951 questo progetto fu realizzato con la firma a Parigi del trattato istitutivo della CECA (Comunità europea del carbone e dell’acciaio), cui aderirono Francia, Germania, Italia, Belgio , Lussemburgo e Paesi Bassi.

e)        La fondazione della CEE

I)    Nel 1955 ci fu la proposta di abolire tutti i dazi doganali tra i Paesi aderenti alla CECA e mettere tariffe comuni verso i Paesi estranei. Questa proposta fu realizzata attraverso la firma avvenuta a Roma il 25 marzo 1957 dei trattati istitutivi della Comunità economica europea (CEE) e dalla Comunità europea per l’energia atomica.

Le tappe dell’Unione europea dal 1957 a oggi

a)       La costituzione della Comunità economica europea si basò su una confederazione tra Stati sovrani. Si può affermare che il Mercato comune europeo si affermò pienamente nel luglio 1968. dal 1963 la Comunità economica europea entrò in una situazione di crisi a causa dei diversi livelli di inflazione, disoccupazione e instabilità monetaria tra i sei Stati. L’inizio della riprese si ebbe nel 1979 con l’istituzione del Parlamento europeo e del Sistema monetario europeo (SME). Nel 1986 vi fu una modifica al trattato di Roma attraverso l’Atto unico europeo attraverso il quale si intese superare l’ottica esclusivamente economica indirizzandosi vero altri obbiettivi (piena libertà di circolazione e di soggiorno nei Paesi membri, unione monetaria, unione politica). Il 7 febbraio 1992 a Maastricht venne firmato il trattato sull’unione europea che stabilì l’unione monetaria, l’unione politica e l’unione sociale. Dal 1993 si instaurò il Mercato unico europeo. Per favorire la libertà di circolazione fu siglato la Convenzione di Schengen che serviva per sopprimere i controlli delle frontiere. Questa prevedeva la cooperazione tra la polizia dei vari Stati. La tutela dei diritti dei cittadini è stata al centro del trattato di Amsterdam nel 1997 che ha previsto la protezione del consumatore.

b)        L’allargamento dell’unione europea



I)    Nel 1993 il Consiglio di Copenaghen stabilì i criteri per aderire all’UE. Il consiglio europeo di Madrid  del 1995 stabilì che ogni Stato che voleva aderire doveva adeguare le strutture amministrative e giudiziarie a quelle degli altri Stati. Nel 1999 il Consiglio di Helsinki sancì che i Paesi dovevano risolvere le controversie per il confine e la sicurezza nucleare. Il consiglio di Nizza del 200invitò gli stati ad accelerare le loro adesioni.

Gli obbiettivi dell’unione europea

a)       L’UE ha diversi obbiettivi tracci promuovere la pace e il benessere, offrire spazio, libertà e sicurezza ai cittadini, riconoscere la libera concorrenza, l’uguaglianza nel rispetto delle diversità linguistiche e culturali dei popoli, tutelare i diritti dei minori e delle donne, eliminare la povertà e educar  i cittadini alla solidarietà, lottare contro la disoccupazione, alla realizzazione del progresso sociale e dello sviluppo economico.

Gli organi dell’unione europea

a)       L’UE è composta da:
Consiglio dei ministri: organo decisionale della comunità europea e ha sede a Bruxelles, emana le norme comunitarie, è composto da un ministro per Stato, la presidenza va a turno, i  ministri che rappresentano lo Stato variano di volta in volta a seconda delle materie.
Parlamento europeo: organo costitutivo, eletto da cittadini europei, che partecipa alla formazione delle norme comunitarie, ha sede a Strasburgo, viene eletto ogni 5 anni, ha funzione legislativa, nella altre materie solo ruolo consultivo
Commissione europea: organo comunitario che ha il potere esecutivo e sede a Bruxelles, un membro per Stato, ha il compito di vigilare sul rispetto dei trattati , rieletto con il Parlamento europeo.
Consiglio europeo: organismo all’interno del quale vengono deliberate le scelte politiche fondamentali per l’UE, composto dai capi di Stato o di Governo degli Stati membri, assistiti dai propri Ministri degli Esteri, ha funzione di prendere decisioni in materia giudiziaria.
Corte di giustizia: ha sede a Lussemburgo, ha il compito di giudicare le controversie nella comunità e di interpretare le norme comunitarie, composta da un giudice per Stato membro.
Gli altri organi: Corte dei conti, Comitato delle Regioni, Comitato economico e sociale, Banca europea per gli investimenti.
Le norme che l’UE può emanare:
Regolamenti: norme di portata generale rivolte agli Stati e ai singoli cittadini che trovano applicazione diretta in ogni Stato dell’UE.
Direttive: norme vincolanti ma non immediatamente operative.
Decisioni: norme valide per coloro a cui non sono indirizzate
Raccomandazioni: suggerimenti non vincolanti verso gli Stati dell’UE.

Le politiche comunitarie

a)       Politica agricola, ambientale, monetaria. La politica monetaria è gestita dalla banca centrale europea per i paesi aderenti all’euro e si basa sui parametri di Maastricht e sono: stabilità dei prezzi, dei tassi di interesse, moderazione del deficit pubblico, contenimento del debito pubblico. Nel giugno 1997 il consiglio europeo ha siglato il Patto di stabilità e crescita che consiste di rispettare i parametri di Maastricht sempre per i Stati membri al Unione economica e monetaria (UEM).

La carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea

a)       Nel dicembre 2000 è stata approvata la carta dei diritti fondamentali dell’UE che protegge i diritti fondamentali dell’uomo.

La costituzione europea

a)       Nel dicembre 2001 il consiglio europeo di Laeken decise di istituire la Costituzione europea che fu nominato Convenzione europea che nel giugno 2003 presentò la bozza della costituzione europea.


Galleria di foto e immagini per: unione europea


imagine cu unione europeaimagine cu unione europea immagini unione europeaimmagini unione europea poza despre unione europeapoza despre unione europea






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta