ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto diritto

PACE E SICUREZZA INTERNAZIONALI



ricerca 1
ricerca 2
Seleziona una categoria

PACE E SICUREZZA INTERNAZIONALI


- DIVIETO DI FARE GUERRA:    Carta Nazioni Unite vieta guerra-> inizialmente x stati membri, ora è riconosciuto generalmente x tutti gli Stati -> diritto cogente, imperativa. Mezzi pacifici obbligatori tranne che:

- x legittima difesa: art.51

- x azione militare decisa da C.S.: x minaccia


- CONSIGLIO SICUREZZA:    15 stati membri: - 5 permanenti: supremazia/veto



USA - URSS - Francia - UK - Cina

- 10 non permanenti: si scambiano ogni 2 anni - eletti da A.G.

Per votare: 9/15 senza veti x questioni sostanziali

9/15 normali per questioni procedurali

** Quasi impossibile che C.S. prenda provvedimenti su 5 stati membri o su protetti da questi 5

- ASSEMBLEA GENERALE:    Stati membri Nazioni Unite e discute di tutto ciò che riguarda Carta N.U. - solo raccomandazioni, non vincolanti - maggioranza semplice o 2/3

1- ACCERTAMENTO MINACCIA: Carta Nazioni - art.39 -> accertare:

- violazione pace: presuppone attribuzione responsabilità

- minaccia pace: non presuppone attribuzione responsabilità

- aggressione: invasione/bombardamento/blocco porti . non vincolante come definizione, ma raccomandata da A.G.

cioè minacce internazionali o minaccia interna ma che potrebbe creare problemi internazionali.

2- MISURE ADOTTABILI:   - RACCOMANDAZIONI

- AZIONE

Stati membri obbligati ad eseguire decisioni C.S.

Sanzioni economiche: vieta relazioni tra stati membri e destinatari - obbligo giuridico: - art.50=se stato membro ha problemi chiede di risolvere a C.S.

- art.49=membri devono assistersi

Sanzioni tipiche o atipiche (es. ristabilire situaz precedente o creare tribunali):

-> LIMITI: - effettiva minaccia

- misura atipica ma che pone rimedio

Azioni militari dirette contro Stato: se quanto sopra non ha effetto:

- fine=far osservare misure già prese

- preciso obiettivo, es.guerra civile->ripristino autorità politiche

- ripristino sovranità Stato

Mantenimento pace: peace-keeping - evitare continuazione conflitti - non utilizzano forze armate tranne x legittima difesa - es. aiuti umanitari, addestram polizia.. A volte C.S. istituisce multinazionale di pace x realizzare obiettivi

REPERIMENTO FORZE ARMATE: a disposizione da parte degli stati membri (obbligo di cooperare) - valgono limiti e obiettivi già spiegati - per usare la forza deve autorizzare C.S. - dev'essere eccezione altrimenti scopo pacifico

LEGITTIMA DIFESA:   altro caso in cui è permesso uso forza ma dev'essere così improvviso da non permettere delibera/autorizzazione C.S. art.51=è un diritto naturale spettante ad ogni Stato. Caratteristiche necessarie: - necessità

- immediatezza

- proporzionalità



Può essere: - individuale: stato si difende

- collettiva: stato terzo difende ma serve consenso

Legittima difesa preventiva: liceità in discussione

TRATTATI DI COOPERAZIONE/    es. Trattato Dell'Atlantico del Nord - Washington 04/04/1949=>

ALLEANZE:     NATO - ad oggi 19 stati

I trattati devono essere compatibili con Carta N.U.

Azioni con uso forza solo con autorizzazione C.S.

ONU può utilizzare alleanze regionali x fini collettivi es.pace Bosnia/Erzegovina con NATO

Es. Usata forza in Jugoslavia x problema Kosovo ma senza autorizzazione, tra l'altro non compatibile con trattato NATO-> sta assumendo diversa dimensione oltre a difesa-> attacco armato anche x fenomeni lesivi NATO tipo grande espatrio profughi in paesi NATO.

INTERVENTO ARMATO:    non consentito tranne due casi ma a volte lo si fa e si cerca di invocare uno dei due casi a giustificazione->C.S. può accettare o no. A volte viene invocato attacco preventivo x legittima difesa - anche qui può accettare o no.

A fini umanitari: tutela vita persone in estremo pericolo

Limiti: - unico mezzo per salvare

- azione non deve creare + danno rispetto al danno già creato

Es. Jugoslavia/Kosovo->danno peggiore!

DISARMO:  uno stato ha diritto a potenziare propri armamenti x legittima difesa o per scoraggiare attacchi armati ma il progressivo disarmo deve essere raggiunto progressivamente con trattati (reciproca fiducia)

Es. trattato sulla non proliferazione armi nucleari (Londra/Mosca/Washington)-> chi ha armi nucleari si impegna a non trasferire armi a stati che non le hanno e a non dare assistenza x farle / chi non le ha si impegna a non averle

Armi che determinano sofferenze eccessive: Stati hanno scelta limitata x mezzi di combattimento (norma dir. Internazionale umanitario)-> Divieti:

- no armi con sofferenze eccessive rispetto a obiettivo combattimento

- no forza contro civili e no armi che non distinguano tra militari e civili

Es. armi disumane: batteriologice, tossiniche, chimiche

Es. Convenzione Ottawa-contro mine anti-uomo

Tutelare il più possibile civili

Preambolo convenzione Aja, clausola Martens -> anche armi non citate devono essere conformi a umanità e coscienza pubblica

ARMA NUCLEARE: 1996->Corte Internazionale di Giustizia pone due problemi:

1) Viola norme protezione ambiente? No xchè queste non privano stato di legittima difesa

2) Viola norme diritto umanitario? Corte non si sbilancia e non sa x uso in circostanze estreme dov'è in causa stessa sopravvivenza stato

CONCLUSIONI:   Diritto internazionale:

- in quanto a ordinamento giuridico: Soddisfacente

- in quanto a prevenzione abusi forti contro deboli: Dubbi su suo carattere giuridico







Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta