ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto italiano

RIASSUNTI CAPITOLI DI PICCOLO MONDO ANTICO

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

RIASSUNTI CAPITOLI DI PICCOLO MONDO ANTICO


CAPITOLO 1 ( PARTE) RISOTTO E TARTUFI

Nell’ primo modulo si narra dell’”avventura” sul lago di tre personaggi: il Controllore, sua moglie la signora Barborin e il curato. Essi si recavano insieme al palazzo di una marchesa per una cena in onore del nipote, don Franco. Questo giovane era innamorato di una ragazza, Luisa Rigey, ma era ostacolato dalla sua famiglia perché lui era molto ricco mentre Luisa era piuttosto povera. A causa di questi ostacoli decisero di sposarsi in gran segreto.


CAPITOLO 2 ( PARTE) SULLA SOGLIA DI UN’ALTRA VITA

In questo capito l’autore narra dei pensieri e delle preoccupazioni di don Franco riguardo al matrimonio segreto con Luisa. Poi si parla delle passioni di don Franco: la poesia, la musica per pianoforte e i quadri. Dopo la fine della cena la Marchesa fece chiamare Franco per il rosario e finito i due si misero a discutere. La Marchesa era preoccupata dalla relazione del nipote con Luisa Rigey. Dopo il diverbio Franco uscì per recarsi al matrimonio facendo allertare la nonna.


CAPITOLO 3 ( PARTE) IL GRAN PASSO



Nel terzo modulo si racconta dell’arrivo di franco a casa Rigey e le raccomandazioni della futura suocera. L’autore racconta anche la malattia di Teresa e del suo stato d’animo e preoccupazione dopo il matrimonio.


CAPITOLO 4 ( PARTE) LA LETTERA DEL CARLIN

In questo modulo don Franco si reca a casa di Beniamino Gilardoni, che lo ospita per la notte. Mentre si stava mettendo a dormire il Gilardoni lo sveglia e gli consegna una lettera di suo nonno cui era allegato il testamento; questa carta diceva di lasciare tutto in eredità a don Franco. Ma il giovane non vuole saperne di quella lettera e non ala vuole tenere con sé malgrado Gilardoni insiste tanto nel consegnargliela.


CAPITOLO 5 ( PARTE) IL “BARGNIF” ALL’OPERA

Si racconta che la Marchesa chiede a Pasotti, suo intimo amico, di cercare informazioni sul perché suo nipote non fosse tornato la notte. Allora Pasotti va in giro per il paese a cercare notizie, ma nessuno vuole parlargli. Ad un certo punto il signor Giacomo, controvoglia, gli rivela del matrimonio. Però mentre il signor Giacomo torna a casa il mezzadro gli comunica la morte della signora Teresa.


CAPITOLO 6 ( PARTE) LA VECCHIA SIGNORA DI MARMO

In questo modulo si narrano i funerali della madre di Luisa e del dolore della giovane. Poi franco riceve indietro una lettera che aveva mandato alla Marchesa. Luisa saputo subito l’accaduto decide di non arrendersi al volere della marchesa


CAPITOLO 1 (II° PARTE) PESCATORI

In questo modulo si racconta dell’incontro tra il Commissario di Porlezza e il Bianconi. Il Commissario voleva avere informazioni sulla famiglia Maironi, sul loro stile di vita e sulla loro situazione economica. Poi si misero a pescare e paragonarono la pesca all’Impero Austriaco.


CAPITOLO 2 (II° PARTE) LA SONATA DEL CHIARO DI LUNA E DELLE NUVOLE

In questo modulo si racconta di casa Maironi, delle attività di Franco e di Lucia, l’autore racconta della passione di Franco per il giardinaggio ed del suo amore per i fiori. Lo scrittore racconta anche di Maria, la loro primogenita, che ha molta simpatia per lo zio Piero. Alla sera dello stesso giorno arrivarono tutti gli amici dei coniugi per giocare a tarocco. Ad un certo punto inizia un discorso sulla guerra contro l’Austria. A seguito di questo argomento gli uomini passarono quasi tutta la notte a decidere se partecipare al conflitto. Luisa, molto preoccupata, affermò che se ci fosse andato Franco ci sarebbe andata anche lei.


CAPITOLO 3 (II° PARTE) CON I GUANTI

In questo modulo si parla di una lettera che ha ricevuto la signora Pasotti; il contenuto di essa è rivolto a don Franco e gli dice di scappare perché sarebbe stato arrestato. Allora la Barborin decide di andare da Franco per la lettera. Arrivata a casa Maironi trova tanta gente tra cui il Commissario. Comunque la signora dà a don Franco la lettera e dice di non parlarne a nessuno. Subito dopo il Commissario dice in confidenza a Franco di andarsene perché lo vogliono arrestare a causa di qualche cosa successa a Mantova. Appena gli ospiti se ne furono andati, riferì tutto a Luisa ed insieme decisero di non scappare perché sembrava che qualcuno li volesse far allontanare da Oria volontariamente.


CAPITOLO 4 (II° PARTE) CON GLI ARTIGLI

In questo modulo si narra della perquisizione da parte della polizia in casa Maironi in cerca di oggetti compromettenti contro l’Impero. I gendarmi esplorano tutta la casa ma non trovano nulla. In principio arrestano Franco ma poi, subito voltato l’angolo della strada, lo lasciarono libero. Il giorno dopo tutto il paese sapeva della perquisizione e gli amici più intimi erano preoccupati per la famiglia Maironi. Anche la Marchesa aveva appreso i fatti.




CAPITOLO 5 (II° PARTE) IL SEGRETO DEL VENTO E DEI NOCI

In questo modulo si descrive l’educazione di Maria e dei vari diverbi tra franco e Luisa a proposito di essa. Infine lo zio Piero annuncia ai nipoti di essere stato licenziato a causa di materiale compromettente trovato durante le perquisizione nella sua stanza; a seguito di questo fatto si misero a ragionare su come sopravvivere dato che vivevano con lo stipendio dell’ingegnere.


CAPITOLO 6 (II° PARTE) L’ASSO DI DANARI SPUNTA

Qui si racconta della vigilia di Natale e del giro in barca della famiglia Maironi per arrivare alla chiesa di S.Mamette per assistere alla messa. Finita la funzione Franco rivelò al Gilardoni il voler partire per guadagnare soldi e di voler affidargli tutta la sua famiglia; Gilardoni cerca di dissuaderlo ma Franco non cede. Dopo vari litigi con la moglie le rivela del testamento del nonno: Luisa si arrabbia molto del fatto che non abbia voluto far valere le sectiune non tanto per i saldi quanti per la giustizia.


CAPITOLO 7 (II° PARTE) E’ GIUOCATO

In questo modulo si racconta che il professor Gilardoni vuole recarsi da Milano a Lodi per sottoporre all’attenzione della Marchesa il testamento di suo marito. Arrivato nella nuova cittadina alloggia in una albergo e il mattino dopo si reca al palazzo della nobile. La Marchesa dopo vari discorsi capisce che il motivo della visita sono suo nipote e suo marito. Ma, non volendone sapere, rifiuta di vedere le sectiune anche se legge appena congedato il Gilardoni. Egli, deluso, viene costretto dalla polizia a lasciare subito Lodi senza poter concludere l’affare con la Marchesa.


CAPITOLO 8 (II° PARTE) ORE AMARE

In questo modulo si racconta dei preparativi per la partenza di Franco. Il giorno prima del viaggio molti conoscenti fecero visita alla famiglia, per salutarlo, tra cui Pasotti. Il signor Pasotti poi disse in gran segreto a Franco che voleva vederlo a casa sua per parlare del viaggio. Consigliato da Luisa, Franco si reca a casa di Pasotti. Questi gli offre la possibilità di lavorare a Milano, ma Franco non accetta. Pasotti poi rivela al sig. Maironi del testamento e Franco subito capisce che il Gilardoni no lo ha distrutto. Si arrabbia anche con Luisa per il fatto che lei sapeva della visita alla Marchesa. Appena tornato a casa interroga molto arrabbiato Luisa e da qui iniziano vari litigi. Il giorno dopo Franco parte per il Piemonte e Luisa lo accomna fino a Milano, ma c’era ancora aria di litigio per cui non si salutano affettuosamente.


CAPITOLO 9 (II° PARTE) PER IL PANE, PER L’ITALIA, PER DIO

In questo modulo c’è una specie di raccolta delle lettere spedite da Luisa a Franco e viceversa. In questi scritti i due sposi si raccontano la loro giornata e gli avvenimenti più importanti. Però alla fine Franco ricevette un telegramma con la notizia di Maria malata gravemente.


CAPITOLO 10 (II° PARTE) ESUSMARIA, SCIORA LUISA!

In questo modulo si racconta di Luisa che medita la vendetta contro la Marchesa e Pasotti. Luisa aveva deciso di incontrare la Marchesa durante il tragitto verso la casa di Pasotti, e cosi fece. Arrivata di fronte alla Marchesa fece per parlare ma arrivarono varie donne che le comunicarono che Maria stava male. Allora Luisa si precipitò a casa dove c’erano già il dottore e vari paesani. La bambina era stata trova da un signore nell’acqua del lago senza conoscenza, subito egli la tirò fuori dall’acqua e vide la barchetta regalata dalla Barborin. Si ipotizzò che Maria, lasciata senza sorveglianza, fosse andata a provare la barchetta, ma ad un certo punto fu trascinata in acqua dal lago in tempesta. Appena portata a casa il dottore cercò in tutti i modi di rianimare Ombretta, ma non ci fu niente da fare. Luisa non riesce ad accettare la morte di sua lia e la prende in braccio, cullandola come se fosse ancora viva.




CAPITOLO 11 (II° PARTE) OMBRA E AURORA

In questo modulo si racconta che Franco pensando a qualche malattia di Maria si precipita ad Oria. Appena arrivato a casa, però apprende che la su Ombretta è morta. Luisa gli racconta dell’accaduto e si incolpa della morte, Franco cerca di consolarla dicendole che non è lei la causa dei fatti, ma Luisa resta salda sui suoi pensieri. Lei non vuole lasciare Maria, ma il giorno dopo ci saranno i funerali della bambina.


CAPITOLO 12 (II° PARTE) FANTASMI

In questo modulo si racconta di una cena a casa della Marchesa a cui erano invitati i suoi amici più cari. Nessuno sapeva che la signora fosse a conoscenza dei fatti, ma Pasotti non volle parlarne e tutti evitarono il discorso. Al mancato arrivo del cameriere con gli oggetti utili per il tarocco, la padrona lo chiamò però gli ospiti giocarono senza la Marchesa perché secondo loro era un po’ scossa dalla morte di sua nipote anche se non lo dava a vedere. Congedati gli invitati la dama andò a dormire, ma non riuscì a prendere sonno, perché vedeva continuamente una luce bianca che le appariva e che, ad un certo punto, prese la forma di Maria. La bambina la accusava della propria morte e la condannava a morte eterna. Subito dopo la Marchesa si svegliò e inciampando cadde per terra, svegliando la cameriera che a sua volta sveglia tutta la casa per cercare aiuto.


CAPITOLO 13 (II° PARTE) IN FUGA

In questo modulo si descrive la fuga di Franco e dei suoi amici verso la Svizzera. Franco però lascia i comni per andare dalla nonna sapendo che era stata male e che voleva il perdono. Arrivato a casa della nonna evitando varie guardie, ottenne il perdono e raggiunse con i suoi amici la Svizzera.


CAPITOLO 1 (III° PARTE) IL SAVIO PARLA

In questo modulo si narrano dei fatti successi alcuni anni dopo la morte di Maria. Franco è ancora lontano da casa arruolato nell’esercito e nell’ultima lettera spedita a Luisa le chiede di andarlo a trovare all’Isola Bella. Intanto Luisa si reca molte volte dal prof. Gilardoni, perché con lui riesce a trovare lo spirito di Ombretta e comunicare con lei. Luisa è indecisa se andare a trovare Franco o stare ad Oria per non lasciare Maria, ma lo zio Piero riesce a convincerla a lasciare il paese e a recarsi all’Isola bella dove troverà suo marito.


CAPITOLO 2 (III° PARTE) SOLENNE RULLO

Luisa si reca con lo zio Piero, molto malato, sull’Isola Bella per incontrare Franco. Appena Arrivata sale in albergo, sceglie le camere e aspetta il battello di suo marito. Appena arrivato,  Franco corre da sua moglie e subito dopo saluta con affetto lo zio Piero. Passa tutto il giorno con Luisa è le da il suo testamento con vari oggetti. La mattina presto del giorno dopo, parte con i suoi comni, anche loro sull’isola, per arruolarsi e lascia Luisa con lo zio. Lei in tarda mattinata passeggia con il suo caro zio per l’isola ammirando il paesaggio. Fatto sedere l’anziano per la stanchezza, ammira la vista del lago, e quando torna per riprenderlo si accorge che è morto, ma contento e felice come se la sua opera sulla terra fosse conclusa.






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta