ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto italiano

RIASSUNTI PARAGRAFI DI LESSICO FAMIGLIARE

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

RIASSUNTI PARAGRAFI DI LESSICO FAMIGLIARE


PARAGRAFO 1

L’autrice inizia ad introdurre la sua famiglia e a parlare delle abitudini e delle espressioni tipiche di suo padre. Racconta della sua passione per la montagna e della predilezione per Gino, fratello maggiore della scrittrice.


PARAGRAFO 2

L’autrice descrive la nonna paterna, delle sue abitudini e della sua giovane età.


PARAGRAFO 3

La scrittrice descrive dell’odio per le vacanze in montagna da parte di quasi tutta la famiglia; racconta dell’incontro con la signora Ghiran durante un’estate noiosa. In questo paragrafo parla degli amici di famiglia come, per esempio, i Lopez o i Terni.


PARAGRAFO 4

In questo paragrafo, l’autrice descrive tutta la sua ampia famiglia, parlando di zii, nonni, bisnonni e parenti vari.




PARAGRAFO 5

In questa parte Natalia parla della professione di suo padre che non frutta tanti soldi; descrive anche di come siano arrivati a Torino.


PARAGRAFO 6

La scrittrice descrive la vita della madre durante i primi anni a Torino; la descrive come vita difficile e di come la mamma ricordasse le residenze precedenti.


PARAGRAFO 7

L’autrice della casa di via Pastrengo e della nostalgia di Palermo. Narra di come in famiglia, ci fosse l’abitudine di scrivere poesie. Parla delle consuetudini della sua famiglia a tavola e dell0odio di suo padre verso il fascismo.


PARAGRAFO 8

L’autrice continua con la descrizione dei suoi familiari e delle loro abitudini come quella di consumare il “mezzorado” oppure quella della madre di parlare con le donne di servizio, contro il volere del marito.



PARAGRAFO 9

In questo paragrafo la scrittrice racconta le frequenti liti tra Mario e Alberto e come il padre non riuscisse a fermarli. In seguito ricorda i vari misteri di cui si raccontava nella sua famiglia e del fatto che lei, da piccola, non riuscisse a capirli, come per esempio il suicidio di Silvio.


PARAGRAFO 10

Nel paragrafo vengono raccontate le abitudini della madre e ciò che la rendeva triste. L’autrice descrive anche se stessa in positivo e in negativo, come ad esempio il fatto che non andasse bene in alcune materie scolastiche.


PARAGRAFO 11

I protagonisti di questo paragrafo sono i moltissimi amici e parenti suoi e della sua famiglia.


PARAGRAFO 12

I genitori discutono molto animatamente su chi debba essere il più bello tra i li o gli amici.


PARAGRAFO 13

L’autrice racconta delle preferenze dei personaggi, dei loro ideali e dei loro pensieri. Il personaggio descritto più esaurientemente è Gino.


PARAGRAFO 14

Il racconto approfondisce il quadro della sua famiglia con una descrizione precisa di tutti i suoi componenti.


PARAGRAFO 15

L’autrice parla degli amici di Alberto e Mario. Descrive gli Olivetti, grandi amici della famiglia Levi.


PARAGRAFO 16

Si racconta del matrimonio di Gino e del trasferimento di tutta la famiglia in via Pallamaglio, del quale la madre è molto dispiaciuta.


PARAGRAFO 17

La scrittrice narra del periodo in cui la sua famiglia diede ospitalità al clandestino Turati, perseguitato a causa del fascismo. Inoltre si racconta il matrimonio di Paola e la nascita del suo bambino.


PARAGRAFO 18

L’autrice racconta la morte della nonna e parla molto di Alberto.


PARAGRAFO 19

Racconta l’avanzata del fascismo e di suo fratello che diventa un cospiratore. Sua madre nel frattempo ha cominciata a prendere lezioni di pianoforte e di russo.


PARAGRAFO 20

Si narra dell’arresto dei fratelli Gino e Mario e del fatto che di ciò parlarono anche i giornali. Si racconta anche del viaggio della madre a Roma per tentare di liberare i suoi fratelli.


PARAGRAFO 21

Vengono raccontati l’arresto di Alberto e i viaggi della madre per sapere se e quando lo avrebbero rilasciato.


PARAGRAFO 22

L’autrice parla di Mario e del suo trasferimento a Parigi. Narra del viaggio dei suoi genitori per andare a trovarlo e del fatto che lui non avesse nessuna nostalgia dell’Italia.




PARAGRAFO 23

La scrittrice descrive l’incontro tra Paola e Mario e il loro aspro litigio per opinioni contrastanti.


PARAGRAFO 24

L’autrice parla di Alberto e del suo matrimonio. Lui è diventato un buon medico, ma la moglie non piace molto ai suoi genitori perché la ritengono pigra.


PARAGRAFO 25

L’autrice descrive più approfonditamente sua sorella Paola e parla do come i genitori facessero confronti tra i vari nipotini.


PARAGRAFO 26

L’autrice parla di quando, lei e sua madre, sono andate a trovare Mario e di come lui si sia affezionato tanto alla Francia.


PARAGRAFO 27

La scrittrice parla di Leone Ginzburg, suo futuro marito, e della casa editrice dove avrebbero lavorato tutti e due

PARAGRAFO 28

L’autrice parla delle sue amicizie, presenti e future e della morte del lio di Giuà, amico di famiglia.


PARAGRAFO 29

L’autrice parla dei cambiamenti della sua vita dopo il matrimonio e descrive le sue amiche d’infanzia con un po’ di nostalgia.


PARAGRAFO 30

Qui si parla della vita durante il fascismo e delle varie emigrazioni di famiglie amiche verso paesi stranieri per sfuggire al governo.


PARAGRAFO 31

L’autrice parla del trasferimento di lavoro del padre dall’Italia al Belgio e del cambiamento di vita della madre che divenne più attiva e responsabile


PARAGRAFO 32

La scrittrice  racconta della sua convivenza con la madre dovuta al fatto che spesso arrestavano Leone e la madre si preoccupava.


PARAGRAFO 33

L’autrice parla dei cambiamenti, in famiglia e nella sfera di amici, avvenuti dopo la guerra.


PARAGRAFO 34

La scrittrice descrive il suo posto di lavoro, la casa editrice, e racconta della morte di Leone, suo marito di cui ha tanta nostalgia.


PARAGRAFO 35

La scrittrice racconta della sua vita in Abruzzo e dei vari paesani che vi abitavano. Poi narra dei tanti camion che erano arrivati nel suo paesino per catturare le persone.


PARAGRAFO 36

Qui parla del mondo dopo la guerra e di come sembrava senza più confini. Narra che i poeti e gli scrittori riniziarono a comporre opere.


PARAGRAFO 37

L’autrice racconta dei vari cambiamenti nella vita di tutti i suoi conoscenti e di come Adriano l’abbia confortata dopo la morte di Leone.


PARAGRAFO 38

La scrittrice racconta dei Balbo, una famiglia di Torino da cui passava le serate. Il capo famiglia era diventato il suo migliore amico.


PARAGRAFO 39

L’autrice descrive Lola, la sua migliore amica, e il suo lavoro


PARAGRAFO 40

La scrittrice accenna al secondo matrimonio e al trasferimento a Roma. Poi parla dei vari comizi di Balbo e di quell’unico di suo padre.


PARAGRAFO 41

Nell’ultimo paragrafo l’autrice parla delle varie raccomandazioni della madre su come entrare a far parte della società di Roma. Poi ricorda di quando i genitori ripensavano al passato.









Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta