ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto latino

CONSECUTIO TEMPORUM, IL CONGIUNTIVO, FATTORI PERTURBANTI, LA SUBORDINATA FINALE, LA SUBORDINATA CONSECUTIVA, LA SUBORDINATA INTERROGATIVA INDIRETTA, L



ricerca 1
ricerca 2
Seleziona una categoria

CONSECUTIO TEMPORUM


Principale: (modo indicativo)        Subordinata: (modo congiuntivo)

Tempo presente: (presente, fut. primo, fut. secondo)

contemporaneità: presente

anteriorità: perfetto

posteriorità: per. attiva con pres.




Tempo storico: (imperfetto, perfetto, +cheperfetto)        

contemporaneità: imperfetto

anteriorità: +cheperfetto

posteriorità: per. attiva con imp.


Nella subordinata finale è presente solo la contemporaneità.


IL CONGIUNTIVO


Frasi principali: esortativo, ottativo, dubitativo (utinam)

esortativo: presente, perfetto

ottativo: presente, perfetto (realizzabile)

imperfetto, +cheperfetto (irrealizzab.)

dubitativo: presente, imperfetto

Frasi subordinate: finali, relative improprie, causali.


FATTORI PERTURBANTI


Soggettività: congiuntivo dovuto al pensiero di un personaggio.

Eventualità: congiuntivo dovuto alla non certezza dell'azione ma all'eventualità di questa.

Attrazione modale: congiuntivo di una subordinata di 2° grado strettamente legata a una di 1° grado all'infinito o al congiuntivo.


LA SUBORDINATA FINALE


Esplicite: (modi finiti)                    Implicite: (modi indefiniti)

Ut + cong. presente, imperfetto    QUI, QUAE, QUOD (conc. con princ) + cong.

Ne (negativa) + cong. presente, imperfetto                     Ad + accusativo gerundio o gerundivo

Cuasa o gratia + genitivo gerund. o gerundivo

Supino in UM (dipendente da verbo di moto)

Participio futuro


LA SUBORDINATA CONSECUTIVA


Non segue i tempi della "Consecutio Temporum" ma ha il congiuntivo presente se la conseguenza è nel presente e il congiuntivo imperfetto o perfetto se la conseguenza è stata nel passato.


LA SUBORDINATA INTERROGATIVA INDIRETTA


Hanno il verbo al congiuntivo con il tempo che segue la regola della "Consecutio Temporum" sono introdotte da pronomi (QUIS) e aggettivi (QUI, QUALIS, QUANTUS, QUOT) interrogativi e dalle particelle NUM, NONNE, -NE (enclitico) e AN con valore disgiuntivo.


LA SUBORDINATA CAUSALE


E' introdotta da QUOD o QUIA e può avere il verbo all'indicativo o al congiuntivo



Indicativo: causa certa                  Congiuntivo: causa presunta (soggettività)


LA SUBORDINATA RELATIVA


E' introdotta da un pronome relativo (QUI, QUAE, QUOD) e può avere il verbo al congiuntivo o all'indicativo.


Indicativo: Congiuntivo:

relative proprie                            fattori perturbanti

relative improprie: causali, finali, consecutive

concessive o avversative,

ipotetiche


LE SUBORDINATE COMPLETIVE


Sono introdotte da: Quod dichiarativo

Infinitive

UT + congiuntivo o UT NON per la negazione

UT + congiuntivo o NE per la negazione

Dipendenti dai verbi timendi (timeo, vereor, metuo)

QUIN + congiuntivo

QUIN, QUOMINUS, NE + verbi impediendi e recusandi


Verba timendi: timere = temere, vereri = desiderare, metuere = aver paura

Verba impediendi e recusandi: impedio, prohibeo, intercludo, deterreo, detineo, retineo, recuso, obsto, resisto


LA PARTICELLA "QUOD"


Valore dichiarativo, causale, relativo

Aggettivo relativo, pronome relativo

Nesso relativo


LA CONGIUNZIONE "UT"


Finale:                            affinché (congiuntivo)

Consecutiva.                  così che (preceduto da ITA) (congiuntivo)

Temporale:                     allorché, quando (indicativo)

Concessiva:                    sebbene (congiuntivo)

ativa:                  comecosì (indicativo)

Dichiarativa:                   cioè (congiuntivo)


LA CONGIUNZIONE "NE"


Nelle proposizioni completive in dipendenza dai verbi timendi va tradotta con CHE e UT con CHE

NON



LA CONGIUNZIONE "QUIN"


Si traduce con CHE o CHE NON, regge sempre il congiuntivo e introduce proposizioni completive,

retto anche da "dubito"



IL VERBO "VOLO"


Volo + infinito = identità di soggetto (le 2 frasi hanno lo stesso soggetto)

Volo + ut + congiuntivo = UT dichiarativo: voglio che

Volo + congiuntivo = come prima con UT sottinteso


IL VERBO "DUBITO"


Dubito + infinito = esitare a

Dubito nelle interrogative indirette = non sapere se

Dubito (forma negativa) + quin + congiuntivo = non dubitare che


LA COSTRUZIONE "FORE UT"


E' una perifrasi che si utilizza per rendere l'idea del futuro in una oggettiva.






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta