ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto latino

VIRTUS E VITUM – Tacito

VIRTUS E VITUM – Tacito


Scrivere la parola
Seleziona una categoria

VIRTUS E VITUM – Tacito


L’età neppure ai nostri tempi, sebbene poco incuriosita dei suoi uomini, nemmeno tralasciò di tramandare ai posteri i fatti e i costumi di uomini illustri secondo l’antica usanza.

Ogni volta che un qualche grande nobile virus ha vinto il vizio comune alle piccole e grandi città (stati) cioè l’ignoranza del giusto e l’invidia, ma come presso gli antichi era più facile e più agevole compiere opere degne di ricordo, così i maggiori ingegni erano condotti a tramandare la memoria della virus senza ricompensa o ambizione ma solamente dalla ricompensa di unna buona coscienza.



E alcuni ritennero di narrare la propria vita loro stessi, piuttosto per fiducia dei propri costumi che arroganza e questa cosa non fu motivo di mancanza di fiducia o di biasimo per Rutilio e Scauro.

A tal punto le virtù sono stimate grandemente nei medesimi tempi in cui nascono più facilmente.

Ma ora a me che sto per narrare la vita del defunto c’è stato bisogno di indulgenza, che se stessi accusandolo non avrei dovuto chiedere: i tempi sono tanto crudeli e ostili alle virtù.








Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta