ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto letteratura

Matteo Maria Boiardo - Orlando Innamorato

ricerca 1
ricerca 2

AUTORE

Matteo Maria Boiardo

poeta italiano (Scandiano di Reggio 1441-Reggio nell'Emilia 1494). Di famiglia nobile, portato

bambino a Ferrara, dove ebbe il primo indirizzo agli studi classici dal nonno Feltrino, tornò a

Scandiano nel 1451 alla morte del padre. A diciannove anni restò unico erede del feudo avito di

Scandiano. Qui si stabilì alternando gli studi con i passatempi del signore di camna, pur

cominciando a vivere sempre più spesso a Ferrara, dove partecipava alla vita di corte ed era

intimo degli Estensi, per cui conto svolse varie missioni diplomatiche. A Ercole d'Este dedicò la

sua prima opera di poesia, i quindici Carmina de laudibus Estensium, scritti dal 1461 al 1463.

Sempre d'impronta cortigiana è l'opera successiva, i Pastoralia(ca. 1463), dieci egloghe di

stampo virgiliano in onore di Ercole. Negli anni successivi (1463-71) applicò la sua conoscenza

della cultura classica (vasta ma non particolarmente profonda; tra l'altro conosceva poco il greco) a diverse traduzioni, pubblicate postume. La sua brillante vita di corte fu segnata dall'amore per la bellissima Antonia Caprara, conosciuta nel 1469. Da questo amore nacque il Canzoniere, dedicato appunto alla Caprara, una raccolta di componimenti poetici, che si protrasse fino al 1477, in tre libri, ognuno di sessanta componimenti, di cui cinquanta sonetti.

Dal 1476 prese stabilmente dimora nel palazzo ducale di Ferrara. Nel 1480 aveva avuto una

nuova prova dell'amicizia del duca con l'elezione alla carica di capitano ducale di Modena.



Ricoprì successivamente (dal 1487) fino alla morte la stessa carica a Reggio. Dei suoi ultimi anni

è una commedia in terzine, opera mediocre mai rappresentata, il Timone, tratta da un dialogo di

Luciano. žL'opera a cui resta legata la sua fama è l' Orlando innamorato. Alla sua stesura,

cominciata ca. nel 1476, dedicò, con varie interruzioni, gli ultimi anni della sua vita,

leggendone i canti, man mano che erano composti, a corte.


OPERA

Orlando Innamorato

DATAZIONE


GENERE

Poema cavalleresco quattrocentesco

TRAMA

Il poema narra l'amore di Orlando per Angelica, una bellissima principessa e maga che giunge dall'Oriente al campo dei cristiani per eliminare tra loro rivalità e gelosie. L'autore crea un personaggio, Ruggiero, che non era presente nell'antica leggenda di Orlando. Ruggiero è un giovane guerriero ano destinato a convertirsi al cristianesimo e a dare origine alla dinastia estense.

STRUTTURA

Comprende 69 canti divisi in 3 parti

FORME


TEMI

Uno dei temi fondamentali è quello dell'amore di Orlando per Angelica





Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta