ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto storia dell arte

ANTROPOLOGIA CULTURALE - JACK GOODY

ANTROPOLOGIA CULTURALE - JACK GOODY
Scrivere la parola
Seleziona una categoria

ANTROPOLOGIA CULTURALE



JACK GOODY


E’ portatore di innovazione nell’antropologia,egli realizza l’affermazione di tenere conto della dimensione storica,si reca sul luogo,fa inchieste,si chiede quale fosse la documentazione esistente sulle popolazioni nel passato.

Egli nasce nel 1919 in Scozia,è stimolato a continuare gli studi ma parte per la guerra e viene fatto prigioniero, in seguito decide di aprire un corso a Tobruk di informazione per i prigionieri di guerra inglesi; viene mandato in Italia dai tedeschi,sale su un treno blindato per la Germania ma in Abruzzo si butta dal treno. All’inizio scambia gli abruzzesi per fascisti, in realtà erano pastori e dopo essersi conosciuti lo aiutano, lui vive con loro a Cocullo paese in cui il serpente ha il significato di salute. La loro è una società di raccoglitori in cui il serpente indica dov’è l’acqua(le bisce cercano sempre l’acqua)ed è anche origine di morte, è una potenza. Goody nota che i nazisti non passano da quelle zone perché sono luoghi poveri e capisce che le popolazioni di quel luogo sono allevatori che non sono entrati nella dimensione dello scambio, loro vivono col prodotto che loro stessi producono(ricotta,formaggi,ecc..)

Nella sua analisi Goody è interessato a capire come le società si sono trasformate studiando le società che mantengono le antiche forme di vita. Va a Roma dalle truppe americane, viene ricatturato, portato in Germania in un campo di concentramento; poi torna in Inghilterra,si iscrive all’università alla facoltà di antropologia e per la tesi studia la popolazione africana, e per far ciò decide di andare in mezzo a loro per analizzarli. Le loro tradizioni sono non scritte, è tutto tramandato oralmente. Raccoglie degli scritti sul rito bagra e unisce tanti altri scritti di altre popolazioni sullo stesso argomento. Una popolazione che si tramanda oralmente la storia da importanza ad alcuni fattori:

  • Bisogna sviluppare la memoria (ad esempio per essere sacerdote)molto bene per far parte della società che conta,è un requisito fondamentale,dato che si tramandano tutto oralmente. La disgrazia più grande sarebbe perdere la memoria,magari a causa di stress e tutto ciò può portare alla follia che è una dannazione per quel popolo.
  • E’ importante ripetere,non capire per forza. E’ ancora così tutt’oggi nelle società islamiche,dove si impara il Corano a memoria.

L’interpretazione nasce con la scrittura per Goody. L’alfabeto è un’elencazione di suoni che noi apprendiamo in un ordine rituale ed è così che impariamo ad organizzare; l’elencazione non c’è nelle popolazioni tradizionali in cui c’è solo la tradizione orale. Noi trasformiamo la mente in un sistema di elaborazione,noi facciamo gli elenchi perché non ricordiamo. Una società che non conosce la scrittura non una trasmissione di potere particolarmente complicato.

Le sue opere più importanti:

  • L’addomesticamento del pensiero selvaggio (1981)
  • Il potere della tradizione scritta (2002)

Galleria di foto e immagini per: antropologia


imagine cu antropologiaimagine cu antropologia immagini antropologiaimmagini/poza antropologia





Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta