ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto tecnologia meccanica

IMPIANTO IDRAULICO



ricerca 1
ricerca 2
Seleziona una categoria

IMPIANTO IDRAULICO




Note:


















MODO RISCALDAMENTO

Il circolatore spinge l'acqua nello scambiatore lato primario e lo scalda. All'uscita dello scambiatore c'è la sonda del riscaldamento. Un pressostato di minima impedisce l'accensione del bruciatore se non c'è sufficiente pressione nel circuito primario.

In modo inverno quando il bruciatore si spegne per l'intervento dell'Orologio / Termostato Ambiente, o perchè si commuta su estate, il circolatore rimane attivo per 5 minuti. Una richiesta di Sanitario interrompe la post circolazione e la smemorizza.





Note:








































MODO SANITARIO

Il flussostato sente il passaggio dell'acqua e invia un impulso alla scheda che ferma la pompa per tutto il prelievo. Quando il flussostato segnala l'interruzione del prelievo la pompa riparte per 1sec. La temperatura del sanitario è controllata dalla sonda all'uscita dello scambiatore bitermico.





Note:




































Note:
























3.3.a




CIRCOLATORE

Dotato di disaeratore automatico incorporato, che permette la separazione dell'aria nella zona di maggior turbolenza dell'acqua.

sfogo aria

valvola sfogo aria automatica

Vite che permette l'accesso all'alberino del circolatore per poterlo sbloccare

Motore monofase 230V 50Hz

Circolatore WILO NFHUL 15/4,3-lC: 0,28A - 65W (23kW)


Curve dei circolatori (tenendo conto delle perdite di carico della caldaia)





SCAMBIATORE PRIMARIO

Corpo dello scambiatore in rame trattato al silicone contro la corrosione per le alte temperature.

Trasmette il calore dei prodotti della combustione all'acqua che circola sia nei radiatori, sia nello scambiatore sanitario.


Pressione massima di lavoro:

circuito primario: 3bar

circuito sanitario: 10bar

Temperature massime di lavoro:

circuito primario: 110C

circuito sanitario: 100C




Note:




































GRUPPO IDRAULICO

È un gruppo multifunzione, facilmente smontabile dotato di:

Pressostato di minima del primario.

By-pass automatico.

Rubinetto di carico dell'impianto.

Flussostato rilevazione circolazione acqua sanitaria.

Filtro sull'acqua sanitaria.

Valvola di sicurezza del circuito primario (3 bar).





GRUPPO DISTRIBUZIONE IDRAULICO

Il gruppo distribuzione permette di collegare in un solo pezzo il vaso d'espansione, il ritorno riscaldamento, il by-pass proporzionale, il rubinetto di riempimento, l'alimentazione acqua sanitaria, il filtro alimentatore, il flussostato sanitario che fa funzionare la ca ldaia in modo sanitario, quando si ha un passaggio di acqua sanitaria.





raccordo del vaso espansione

ritorno riscaldamento

entrata dell'acqua fredda sanitaria

gruppo rilevatore passaggio acqua filtro/limitatore di portata

raccordo del circolatore


1. ritorno by-pass




Note:

















3.6.a







Smontaggi del gruppo distribuzione:


Il gruppo rilevatore passaggio acqua - filtro/limitatore di portata (1) si svita dal gruppo distribuzione.



Gruppo rilevatore passaggio acqua filtro / limitatore di portata





Note:






3.6.b




3.6.c





PRESSOSTATO

taratura: 1bar

differenziale regolazione: 0,3bar

corrente/tensione max:

NO 10/250

NC 16/250

temperatura fluido max: 155C


Il pressostato di minima impedisce l'accensione del bruciatore se la pressione dell'acqua nel circuito primario è insufficiente.



VASO DI ESPANSIONE RISCALDAMENTO



valvola di gonfiaggio

staffa fissaggio

raccordo

Note:






























Caratteristiche:

Capacità: 6 litri

Pressione d'azoto: 1 bar

Temperatura massima di lavoro: 90C

Pressione massima di esercizio: 3,0bar

Il vaso ha la funzione di assorbire le dilatazioni dell'acqua del circuito primario ad ogni rialzo della temperatura della caldaia.

È costituito da due parti separate da una membrana in caucciù. Da un lato l'azoto, dall'altro l'acqua del circuito primario.

La camera d'azoto (che può essere compressa) assorbe l'aumento di volume dell'acqua dovuto all'aumento della temperatura.

Il vaso è concepito per un impianto di riscaldamento di circa 130 litri.









Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta