ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto diritto

Le obbligazioni - La MORA DEL DEBITORE - I MEZZI DI CONSERVAZIONE della GARANZIA PATRIMONIALE

Le obbligazioni - La MORA DEL DEBITORE - I MEZZI DI CONSERVAZIONE della GARANZIA PATRIMONIALE
Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Le obbligazioni sono un vincolo giuridico in base al quale il debitore deve tenere un determinato comportamento in modo da soddisfare gli interessi del creditore. Generando un rapporto obbligatorio che è un rapporto giuridico ,ovvero è la relazione fra i soggetti del diritto disciplinata dall’ordinamento giuridico.

Gli elementi del rapporto giuridico sono tre:

-soggetti: devono essere almeno due e sono:

·         Debitore : colui che deve eseguire la prestazione.

·         Creditore: colui che ha diritto ad esigere la prestazione



-oggetto: è la prestazione dovuta dal debitore al creditore,ha carattere patrimoniale ed è suscettibile di valutazione economica. Esistono comportamenti positivi e negativi. Nei positivi troviamo:

  • dare genera obbligazioni generiche e specifiche
  • fare genera obbligazioni di mezzi e di risultato.

Nei comportamenti passivi abbiamo:

  • non fare es. l’imprenditore si impegna a non far concorrenza ad altri  imprenditori.

I requisiti della prestazione sono:

  • Patrimoniale: deve essere valutata economicamente
  • Corrispondenza di interessi anche non patrimoniali al creditore
  • Possibile suscettibile di esecuzione
  • Lecita non contraria alla legge ,ordinamento pubblico o al buon costume
  • Determinata o Determinabile la prestazione se non è stabilita in sede di giudizio puo essere stabilita dalle due parti o da un terzo.

-vincolo giuridico. È l’elemento in base al quale il debitore è costretto ad adempire all’obbligazione in caso di inadempimento sorge a suo carico la responsabilità di non adempimento all’obbligazione.

Le fonti dell’obbligazione sono i fatti giuridici che le originano e sono:

-         contratto . accordo fra due o piu parti e la fonte atto è volontaria

-         fatti illeciti ogni atto che reca danno ingiustificabile ad altri e deve essere risarcito la fonte atto non è volontaria

-         ogni altro atto o fatto idoneo alla creazione di obbligazioni in conformità con l’ordinamento pubblico.

Le obbligazioni presentano una pluralità di soggetti e/o oggetti e si distinguono in:

-         Parziarie. Ciascuno a diritto alla sua parte proporzionale alla prestazione

-         Solidale, ciascuno a diritto all’intero ammontare della prestazione.

Le obbligazioni si classificano in base:

-         Alla Prestazione: pecuniarie,non pecuniarie,generiche,specifiche,divisibili,indivisibili,di mezzi,di risultato,semplici e complesse.

-         Al vincolo giuridico: naturali o civili

I modi di estinzione delle obbligazioni  sono i fatti giuridici per effetto dei quali le obbligazioni cessano di esistere. Il modo tipico di estinzione è l’ADEMPIMENTO,ovvero l’esatta esecuzione della prestazione dovuta.Il suo oggetto deve corrispondere al contenuto della prestazione,estingue in via diretta e contemporanea sia il dovere del debitore sia il diritto del creditore. La legge stabilisce dei requisiti per l’adempimento e sono:

·         Autore: debitore o un terzo

·         Destinatario: creditore

·         Modalità: il debitore deve utilizzare la diligenza del buon padre di famiglia per non incorrere nella responsabilità contrattuale

·         Oggetto: o prestazione in luogo d’adempimento,è un estinzione dell’obbligazione in cui il debitore si libera dell’obbligazione eseguendo una prestazione  diversa da quella dovuta sempre se il creditore è d’accordo

·         Tempo: è il termine di scadenza accordato,in assenza si può esigere immediatamente

·         Luogo: l’esecuzione deve avvenire nel luogo prefissato dalla legge o dalle parti.

L’adempimento del terzo si ha quando l’esecuzione non è effettuata dal debitore ma da un terzo che non ha l’obbligo .Può avvenire solo per le obbligazioni in cui l’oggetto sia una cosa fungibile e quindi al creditore non interessa chi effettua il amento se il debitore o il terzo.

Le obbligazioni pecuniarie sono obbligazioni in cui la prestazione consiste nel dare una somma di denaro. L’adempimento delle obbligazioni pecuniarie si estingue con moneta avente corso legale nello stato l momento del amento. Secondo il principio nominalistico il debitore deve sempre la stessa  quantità nominale di denaro,prescindendo dalle modifiche  date  dal cambio del potere d’acquisto. Questo principio è applicabile solo alle obbligazioni di valuta e non a quelle di valore.Per l’adempimento degli interessi o obbligazioni accessorie  si ricorre a metodi:




  • Legali: tasso del 3.5 %annuo
  • Convenzionali: accordati per iscritto dalle due parti
  • Corrispettivi: non essendo stato stabilito il termine di scadenza possono essere sempre esigibili
  • Moratori: il debitore a superato il termine di scadenza e vanno ad aggiungersi come mora.

Modi differenti dall’adempimento per l’estinzione delle obbligazioni sono:

-         NOVAZIONE: contratto fra le parti il cui rapporto che intercorre viene sostituito da un nuovo rapporto avente  diverso oggetto o titolo

-         REMISSIONE DEL DEBITO: quando il creditore rinuncia a parte o totale prestazione ,in questo caso l’obbligazione si estingue e il debitore è libero però quest’ultimo si può rifiutare.

-         CONFUSIONE: quando la qualità del creditore e del debitore si unisce in un'unica persone

-         COMPENSAZIONE: quando il creditore e il debitore sono il debitore e il creditore l’uno dell’altro.

Il modo di non estinzione dell’obbligazione è l’ INADEMPIMENTO si ha quando il debitore non estingue l’obbligazione al momento e nel luogo dovuto e con le modalità accordate.

Le cause dell’inadempimento possono essere imputabili al debitore(negligenza dimenticanza) e quindi è costretto al risarcimento;mentre se sono non imputabili al debitore(deperimento della cosa stessa) l’obbligazione si estinguerà per impossibilità sopraggiunta.

L’inadempimento imputabile può essere di due tipi:

  • Assoluto: quando non di può più verificarsi generando un danno da risarcire e sostituisce la prestazione originaria.
  • Relativo: quando vi è un ritardo ingiustificato nell’adempire rispetto alla scadenza.Il debitore è in mora ed è obbligato a risarcire il danno per l’inadempimento.

La MORA DEL DEBITORE consiste nel ritardo ingiustificato del debitore nell’adempire all’obbligazione.

La MORA DEL CREDITORE si ha quando il creditore non riceve la prestazione nei termini indicati dalla legge o non mette nelle condizione il debitore di adempire all’obbligazione

La CESSIONE DEL CREDITO è il negozio con il quale il creditore,cedente,trasferisce al debitore,cessionario,il suo diritto di credito svolgendo cosi la funzione di far circolare la ricchezza.

La DELEGAZIONE  è un’operazione che coinvolge tre distinti negozi collegati. Abbiamo il delegante che incarica il delegato di estinguere l’obbligazione al delegatario.

L’ESPROMISSIONE  è il negozio ove un terzo si offre di estinguere l’obbligazione al creditore da parte del debitore senza che quest’ultimo l’abbia incaricato.

L’ACCOLLO  è il contratto fra debitore e un terzo che si incarica di estinguere l’obbligazione verso il creditore.

La RESPONSABILITA’ PATRIMONIALE è una conseguenza dell’inadempimento del debitore che è costretto ad adempire all’obbligazione con tutto il suo patrimonio presente e futuro.

A tutela del creditore esistono le garanzie reali,ove vengono riservati al soddisfacimento del creditore alcuni beni del debitore. Abbiamo:

-         IL PEGNO  è un diritto reale di garanzia su beni mobili,si costituisce per contratto ,mediante consegna momentanea del bene al creditore fino a che il debito non sia stato interamente saldato.

-         L’IPOTECA  è un diritto reale di garanzia su beni mobili registrati e beni immobili che incarica il creditore di espropriare il bene in caso di inadempimento dell’obbligazione e si costituisce mediante iscrizione ai pubblici registri.

Esistono tre tipi di ipoteca:

-         GIUDIZIALE  una sentenza dichiara il amento in denaro o all’adempimento di un’altra obbligazione.

-         VOLONTARIA  nasce dalla volontà delle parti per contratto o è unilaterale

-         LEGALE il creditore ha diritto di iscrivere l’ipoteca prescindendo dalla volontà del debitore.

Le garanzie personali sono date dal giuramento del terzo ad estinguere l’obbligazione in nome del debitore mediante il proprio patrimonio. Abbiamo.

-         FIDEUSSIONE è  il contratto fra creditore e fideiussore( il terzo) il quale garantisce l’adempimento all’obbligazione obbligandosi personalmente verso il creditore.

I MEZZI DI CONSERVAZIONE della  GARANZIA PATRIMONIALE sono le azioni:

-         SURRUGATORIA : il creditore si sostituisce al debitore nel far rispettare i diritti a terzi

-         REVOCATORIA : è l’azione che permette al creditore di rendere inefficaci gli atti di disposizione del debitore

-         DIRITTO di RITENZIONE: è concesso dalla legge al creditore di trattenere il bene al fine di indurre il debitore all’adempimento del suo debito.






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta