ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto italiano

“I sommersi e i salvati”



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

“I sommersi e i salvati”


PERSONAGGI


I personaggi sono Miklos Nyiszli, Hans Biebow, Hans Mayer ed altri riportati da Levi, il protagonista-autore, per sostenere le sue convinzioni.

Miklos Nyiszli, medico ungherese, è stato tra i pochissimi superstiti dell’ultima Squadra Speciale di Auschwitz. Era un noto anatomo-patologo, esperto nelle autopsie, ed il medico capo delle SS di Birkenau, . doveva dedicarsi in specie allo studio dei gemelli. Le Squadre Speciali dicevano ai detenuti “Noi, il popolo dei Signori, siamo i vostri distruttori, ma voi non siete migliori di noi; se lo vogliamo, e lo vogliamo, noi siamo capaci di distruggere non solo i vostri corpi, ma anche le nostre anime, così come abbiamo distrutto le nostre”.

Hans Biebow losco industriale tedesco, era il funzionario responsabile dell’amministrazione del ghetto, e in pari tempo ne era l’appaltatore . non era una belva: non gli interessava creare sofferenze inutili né punire gli ebrei per la loro colpa di essere Ebrei, bensì guadagnare sulle forniture nei modi leciti e negli altri.




Hans Mayer, filosofo suicida, e teorico del suicidio, era nato a Vienna nel 1912, da una famiglia prevalentemente ebraica, ma assimilata ed integrata nell’Impero Austro-Ungarico. Banchè nessuno si fosse convertito al cristianesimo belle debite forme, a casa sua si festeggiava il Natale attorno all’albero adorno di lustrini; . fino ai diciannove anni Hans non aveva mai sentito che esistesse una lingua Jiddish. Si laurea a Vienna in Lettere e Filosofia . un pugno nazista gli rompe un dente, e il giovane intellettuale è fiero della lacuna nella dentatura come se fosse una cicatrice riportata in un duello studentesco. Lui, ebreo non si considera: non conosce l'ebraico né la cultura ebraica, non dà ascolto al verbo sionista, religiosarnente è un agnostico. Neppure si sente in grado di costruirsi un'identità che non ha: sarebbe una falsificazione, una mascherata. Chi non è nato entro la tradizione ebraica non è un ebreo, e difficilmente pub diventarlo: per definizione, una tradizione viene ereditata; è un prodotto dei secoli, non si fabbrica a posteriori. Eppure, per vivere occorre un'identità, ossia una dignità. Per lui i due concetti coincidono, chi perde l'una perde anche l'altra, muore spiritualmente: privo di difese, è quindi esposto anche alla morte fisica. Ora, a lui, ed ai molti ebrei tedeschi che come lui avevano creduto nella cultura tedesca, l'identità tedesca viene denegata: dalla proanda nazista, sulle immonde ine dello Stúrmer di Streicher, l'ebreo viene descritto come un parassita peloso, grasso, dalle gambe storte, dal naso a becco, dalle orecchie a sventola, buono solo a danneggiare gli altri. Tedesco non è, per assioma; anzi, basta la sua presenza a contaminare i bagni pubblici e perfino le panchine dei parchi.


TEMATICHE PRINCIPALI


Levi affronta in questo libro le difficoltà di tutti i reduci dai campi di concentramento di riadattarsi alla vita comune. Dichiara nel modulo primo “La memoria dell’offesa” che “a scopo di difesa la realtà può essere distorta non solo nel ricordo ma nell’atto stesso in cui si verifica”, nel terzo modulo “La vergogna” “dopo la malattia ritorna la salute; a rompere la prigioni arrivano i nostri, i liberatori, a bandiere spiegate; il soldato ritorna, e ritrova la famiglia e la pace” . “L’uscir di pena è stato un diletto solo per pochi fortunati, o solo per pochi istanti, o per animi molto semplici; quasi sempre ha coinciso con una fase d’angoscia” . “..per fortuna, gli esseri umani non sono tutti uguali: c’è fra noi anche chi ha la virtù ad il privilegio di enunciare, isolare quegli istanti di allegrezza, di goderli appieno, come chi estraesse l’oro nativo dalla ganga”. Con queste brevi affermazioni Levi rende partecipi tutti i lettori dei sentimenti, talvolta non chiari, suoi e degli altri sopravvissuti dei “campi di annientamento nazisti”.


PRESENTAZIONE DELLO SPAZIO E DEL TEMPO


Spazio: i luoghi non sono definiti per due ragioni:

il romanzo si basa su concetti psicologici

i personaggi riportati da Levi servono a lui per argomentare le sue sensazioni

Tempo: il tempo non è ben definito. Riconosciamo che le storie dei personaggi da lui riportate si riferiscono ad un periodo che segue la fine della seconda guerra mondiale.  


STORIA CONTEMPORANEA ALLA PUBBLICAZIONE


Muore Tito.In Polonia nasce il primo sindacato indipendente “Solidarnosc” guidato da Lech Walesa. Guerra civile in Salvador: assassinio dell’arcivescovo Romero. Fallisce il blitz americano per salvare gli ostaggi nell’ambasciata di Teheran. Inizia la guerra tra Iran e Iraq. Muore Nenni. Strage alla stazione di Bologna. Prime forme di pentitismo tra i brigatisti catturati. Precipita nel mare di Ustica un DC9 dell’Italia con a bordo 81 persone. Molti paesi occidentali, su invito degli USA, boicottano le Olimpiadi di Mosca per protesta contro l’invasione sovietica in Afghanistan. Commercializzazione del primo sistema operativo per personal computer MS-DOS. Assassinio di John Lennon. Borg vince per la quinta volta consecutiva a Wimbledon. Terremoto in Campania e Basilicata: i fondi stanziati per la ricostruzione verranno in gran parte intercettati dalla camorra. Vertenza FIAT-sindacati sui licenziamenti: dopo 35 giorni di sciopero e occupazione crolla la resistenza operaia. Nasce Canale 5. Zavoli presidente della RAI. Muore Macario.



Assassinio del presidente egiziano Sadat; gli succede Hosni Mubarak. Ronald Reagan eletto presidente degli USA. Liberazione degli ostaggi americani a Teheran: Reagan promette in cambio armi per la guerra contro l’Iraq. In Siria occupazione israeliana di parte delle alture del Golan. Stragi di palestinesi a Beirut. Fallito colpo di stato militare in Sna. In Francia eletto presidente il socialista François Mitterand. A Roma Giovanni Paolo II ferito in un attentato da un terrorista turco. In Polonia colpo di stato del generale Jaruzelski e imposizione della legge marziale. Primi casi di sindrome da immunodeficenza acquisita (AIDS). Primo volo dello Shuttle, vettore spaziale riutilizzabile. Inaugurazione del protosincrotrone al CERN di Ginevra. Muoiono Bob Marley e Georges Brassens. Sentenza d’appello al processo di Catanzaro per la strage di piazza Fontana; assoluzione di tutti gli imputati per insufficenza di prove. Manifestazioni pacifiste a Comiso, in Sicilia, contro l’installazione di missili americani “Cruise”. Scoppia il caso della Loggia P2. Spadolini nuovo presidente del consiglio, il primo non democristiano dal 1945. Continua l’excalation terroristica delle BR; sequestro Cirillo e sequestro Dozier. Muore Parri. Muore Montale. Al referendum abrogativo sulla legge sull’aborto vincono i NO.





In Germania Ovest il cristiano-democratico Helmut Kohl eletto cancelliere. Muore Breznev; gli succede Andropov. Israele invade il Libano e bombarda Beirut; massacri ai campi profughi di Sabra e Chatila; intevento dell’ONU e invio di truppe di pace. Guerra anglo-argentina per le isole Falkland. Kohl cancelliere della Repubblica federale tedesca. Muoiono Rubinstein e Gould. Muoiono Grace Kelly e Ingrid Bergman. Muore Villeneuve. Nomina del generale dei carabinieri Dalla Chiesa a prefetto di Palermo: dopo tre mesi verrà assassinato dalla mafia. Istituzione nuova Commissione parlamentare anti-mafia. Legge La Torre contro i reati di “associazione mafiosa”. Attentato terrorista palestinese alla Sinagoga di Roma. Arresto di Licio Gelli a Ginevra. Bossi fonda la Lega Lombarda. Nasce l’ENEA. Muore Del Monaco. Crack del Banco Ambrosiano: l’amministratore delegato Roberto Calvi fugge all’estero e verrà assassinato alcuni mesi dopo a Londra. La nazionale italiana di calcio vince i Campionati mondiali in Sna. Prime morti accertate per AIDS.



In seguito alla sconfitta militare nelle Falkland, crollo della dittatura in Argentina e ritorno alla democrazia. L’OLP abbandona Beirut e trasferisce a Tunisi il proprio quartier generale. L’esercito USA interviene a stroncare un colpo di stato comunista a Grenada. Giovanni Paolo II proclama il 1983 Anno Santo straordinario. Guerra civile in Afghanistan. Abbattimento di un jumbo coreano da parte di un caccia sovietico. Walesa premio Nobel per la pace. Strehler fonda a Parigi il Théatre de l’Europe. Muoiono Buñuel e Mirò. Montaignier isola il virus HIV. Crollo elettorale della DC; primo governo Craxi. Installazione dei missili Cruise a Comiso. Numerosi arresti in Campania per politici, avvocati e imprenditori nell’ambito dell’inchiesta contro la Nuova camorra organizzata. Muore a Ginevra Umberto II di Savoia. Muore Sereni. Scoppia il caso Tortora, clamoroso errore giudiziario che si protrarrà per 5 anni.



Viene eletto per la seconda volta Reagan. Assassinio di Indira Gandhi. Muore Andropov; gli succede Cernendo. In Nicaragua guerriglia dei “Contras”, sostenuti dagli USA, contro il fronte sandinista che vince le elezioni. Desmond Tutu premio Nobel per la pace. I paesi del blocco comunista non partecipano alle Olimpiadi di Los Angeles per ritorsione contro il boicottaggio di Mosca 1980. Carl Lewis vince quattro medaglie d’oro alle Olimpiadi. Una nube tossica si sprigiona da una fabbrica della Union Carbide a Bhopal in India: migliaia di vittime. Firma del nuovo concordato tra Stato e Chiesa. Viene fondata la Lega lombarda. Relazione della Commissione parlamentare sulla P2: rivelazione di intrecci tra eversione nera e progetto della loggia massonica. Strage terrorista sul treno Roma-Monaco nei pressi di San Benedetto Val di Sembro. Estradizione del boss mafioso Tommaso Buscetta: il giudice Falcone lo convince a collaborare con la giustizia. Muore Berlinguer. Rubbia premio Nobel per la fisica. Record dell’ora di Moser.



Muore Cernenko; gli succede Michail Gorbaciov. Sequestro di terroristi palestinesi del transatlantico “Achille Lauro”: l’esito della vicende apre una crisi diplomatica tra Italia e USA. Ritorna la democrazia in Brasile e in Uruguay. Insurrezione Tamil nello Sri Lanka e inizio della guerra civile. Disordini razziali in Sudafrica: sanzioni economiche internazionali e isolamento diplomatico. Ritiro delle truppe israeliane dal Libano. Accordi di Schengen Identificato il virus dell’AIDS. Inizia il Progetto Genoma Umano. A Parigi inaugurazione del Grand Louvre su progetto di Ieoh Ming Pei. Allestimento di Christo al Pont Neuf di Parigi. Gigantesco terremoto a Città di Messico: 10.000 morti. Greenpeace boicotta gli esperimenti nucleari francesi nell’arcipelago di Mururoa. Francesco Cossiga eletto presidente della repubblica. A Bari una sentenza della corte d’assise d’appello assolve in via definitiva gli imputati della strage di piazza Fontana. Attentati palestinesi all’aeroporto di Fiumicino e a quello di Vienna. Muoiono Morante e Baccelli. Modigliano premio Nobel per l’economia. Tragedia a Stava, in Trentino: crolla una bacino artificiale e inonda la valle. Nello stadio Heysel di Bruxelles prima della finale di Coppa dei Campioni muoiono 39 tifosi della Juventus aggrediti da hooligans del Liverpool. Decreto Craxi sulla libertà di trasmissione su territorio nazionale delle reti televisive di proprietà di Berlusconi.



Apertura riformista del governo polacco. Assassinato il primo ministro svedese Olof Palme. Nelle Filippine crolla il regime di Marcos. Scoppia negli USA lo scandalo Irangate. Inasprimento della guerra civile nel Libano. Gli USA bombardano Tripoli per ritorsione all’attentato di Lockerbie: ferito Gheddafi. In Palestina scoppia l’Intifada. Incidente alla centrale nucleare di Cernobyl in Ucraina e disastro ecologico. L’industria chimica Sandoz provoca un disastro ecologico nelle acque del Reno. Passa la cometa di Halley. Inizia a Palermo il maxiprocesso contro la mafia: 456 imputati. Sindona, condannato all’ergastolo per l’omicidio Ambrosoli, muore in carcere in circostanze sospette. Incontro tra Giovanni Paolo II e il rabbino capo di Roma. Premio Nobel per la medicina alla Levi Montalcini. Beppe Grillo censurato dalla RAI.





Accordo Reagan-Gorbaciov sul disarmo: smantellamento missili nucleari in Europa. Terrorismo ETA insanguina la Sna. Crisi internazionale nel Golfo Persico. Accordi di Ginevra: ritiro delle truppe sovietiche dall’Afghanistan. Muoiono Fred Astaire, John Huston e Wahrol. Commercializzazione dei PC portatili. Tyson campione del mondo dei pesi massimi. Sconfitta del Pci alle politiche. Fine del maxiprocesso contro la mafia: 342 condanne. Referendum popolare contro l’energia nucleare. Craxi si dimette da presidente del Consiglio. Suicidio di Primo Levi. Alluvione in Valtellina. La FIAT compra l’Alfa Romeo. Guglielmi direttore di Raitre.



Benazir Buttho presidente del Pakistan: è la prima donna a governare un paese islamico. Gorbaciov inaugura la politica della glasnost e della perestroika. Rivendicazioni nazionalistiche in Armenia, Azerbaigian, Georgia, Moldavia e nelle repubbliche baltiche. Attentato terroristico di Lockerbie: un aereo della PanAm esplode nel cielo di Scozia. George Bush presidente degli USA. Missili americani abbattono per errore un aereo civile iraniano: 289 morti. Risoluzione ONU pone fine al conflitto Iran-Iraq. Terremoto in Armenia. Scoperta nell’atmosfera del buco dell’ozono. Record di permanenza nello spazio di due astronauti sovietici: 366 giorni. Avvio del Progetto Genoma Umano. Olimpiadi a Seoul: dopo tre edizioni boicottate, i giochi olimpici tornano a rappresentare tutte le nazioni. Assassinio del sindacalista brasiliano Chico Mendes, difensore dei diritti degli indios amazzonici. Siccità e guerra in Sudan: centinaia di migliaia di morti e milioni di profughi. Bubka supera per la prima voltai 6 metri nel salto con l’asta. La malavita organizzata ha ormai ampi poteri sul territorio in Sicilia, Campania e Calabria: recrudescenza della violenza mafiosa (assassini Livatino, Rostagno). Le BR uccidono Roberto Ruffilli consulente del presidente del Consiglio De Mita. Occhetto segretario del PCI. Muoiono Almirante e Saragat. Muore Mila. Muoiono Enzo Ferrari e Andrea Pazienza. La FIAT acquista la Ferrari. Tomba vince due ori alle Olimpiadi di Calgary.



In Polonia parziale ritorno al pluralismo politico: Solidarnosc vince le elezioni, il cattolico Mazowiecki capo del governo. Ritiro delle truppe sovietiche da Ungheria, Cecoslovacchia e Germania Est e relativo crollo dei rispettivi regimi comunisti. 9 novembre: abbattimento del muro di Berlino. In Romania un colpo di stato militare rovescia il regime di Ceausescu, che viene fucilato. Summit a Malta tra Bush e Gorbaciov sancisce la fine della guerra fredda. Protesta studentesca in Cina sfocia nella violenta repressione militare di piazza Tienanmen, a Pechino. Muoiono Hirohito e Khomeini. Biltz americano a Panama per destituire il dittatore Noriega. In Sudafrica, inizia un processo di riforme per abolire la segregazione razziale. Muoiono Beckett, Horowitz e Simenon. Premio Nobel per la pace al Dalai Lama. Fleishmann e Pons annunciano di aver realizzato un esperimento di aver realizzato un esperimento di fusione fredda: l’esperimento tentato da altri laboratori non venne mai confermato. La Grande Arche de la Défense a Parigi su progetto di Spreckelsen. Disastro ecologico in Alaska per la fuoriuscita di greggio dalla petroliera Exxon Valdez. L’ayatollah Khomeini proclama la fatwa nei confronti di Salman Rushdie. Il Comitato centrale del Pci approva la proposta del segretario Occhetto sul cambio del nome al partito. Fallisce un attentato mafioso a Falcone. La ‘ndrangheta uccide Ligato presidente delle FF.SS.. Muoiono Sciascia, Musatti e Zavattini. Aggressione razzista a lavoratori africani a Villa Literno. Berlusconi acquista la Mondatori. ENI e Montedison si fondono nell’Enimont. Muore Silvana Mangano.


GIUDIZIO CRITICO


“I sommersi e i salvati”, a differenza di “ Se questo è un uomo” e de “La tregua”, non narra vicende ma tratta i problemi psicologici degli ex häfting. Credo che Levi facendo questo non solo abbia reso partecipi tutti dei suoi problemi, ma abbia dato tregua a sé stesso delle atrocità vissute. Personalmente ho gradito particolarmente questo libro per la profondità dei pensieri che mi hanno indotto a riflettere sulla coscienza degli uomini.







Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta